5 Dicembre Dic 2014 0956 2 years ago

Londra: anche il quartetto azzurro maschile fuori dalle semifinali

Generosa prova di Omar Bertazzo, Liam Bertazzo, Alex Buttazzoni e Francesco Lamon, ma l’impresa era obiettivamente impossibile senza l’apporto di Viviani e Coledan - Il Ct Villa ringrazia gli atleti che hanno dato il massimo

Londra (5/12) - Alla vigilia della prova di Coppa londinese il Ct Villa aveva annunciato la difficoltà del quartetto azzurro composto da un nuovo organico, per l’assenza di due pezzi da novanta come Coledan e Viviani causata da motivi di programmazione con i rispettivi team. La qualificazione tra le migliori otto sarebbe stata ardua anche per la formazione migliore, non ci si poteva aspettare miracoli dalla squadra inedita composta da Omar Bertazzo, Liam Bertazzo, Alex Buttazzoni e Francesco Lamon. La prova degli azzurri è stata generosa e nonostante abbiano corso in tre dopo qualche giro, hanno concluso in 4’13”454, 17° tempo tra le 22 nazioni partecipanti. "Siamo rimasti troppo presto in tre. Dispiace molto soprattutto per gli azzurri che hanno cercato di mettersi in gioco in questo periodo della stagione dove la condizione atletica non è al massimo ed un minimo errore diventa irrecuperabile. Negli ultimi 2 km abbiamo infatti perso 4 secondi dalla tabella prevista che era di 4’08”. Non nascondo che abbiamo accusato l’assenza di Viviani e Coledan. Ringrazio però gli atleti che, nonostante le difficoltà, si sono impegnati in questa trasferta per noi difficile” dice il CT Marco Villa.
L’Australia ha segnato il miglior tempo (4’00”577) seguita da Gran Bretagna, Danimarca, Nuova Zelanda, Olanda, Germania, Cina e Svizzera. Queste squadre disputeranno la semifinale in programma in serata. Oggi in pista anche Giorgia Bronzini e Maria Giulia Confalonieri allo scratch; e l’azzurro Liam Bertazzo che disputerà la corsa a punti.
INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI
QUALIFICAZIONI: 1. AUSTRALIA (Davison Luke, Edmondson Alexander, Mulhern Mitchell, Scotson Callum) 4:00.577; 2. GBR (Clancy Edward, Burke Steven, Doull Owain, Tennant Andrew) 4:02.373; 3. DANIMARCA (Pedersen Casper, Hansen Lasse Norman, Holm Anders, Quaade Rasmus Christian) 4:02.428; 4. NUOVA ZELANDA (Gate Aaron, Bulling Pieter, Gough Westley, Karwowski Cameron) 4:03.773, 5. OLANDA (Veldt Tim, Beukeboom Dion, Eefting Roy, Stroetinga Wim) 4:04.438; 6. GERMANIA (Bommel Henning, Reinhardt Theo, Rohde Leon, Thiele Kersten) 4:05.302; 7. CINA (Liu Hao, Qin Chen Lu, Shen Ping An, Yuan Zhong) 4:05.964; 8. SVIZZERA (Beer Olivier, Bohli Tom, Kueng Stefan, Pasche Frank) 4:05.984; 9. RUSSIA (Shilov Sergey, Sokolov Dmitry, Strakhov Dmitry, Sveshnikov Kirill) 4:07.635; 10. BELGIO (De Buyst Jasper, Cornu Dominique, De Ketele Kenny, De Pauw Moreno) 4:07.965; 11. COLOMBIA (Gaviria Rendon Fernando, Avila Vanegas Edwin Alcibiades, Restrepo Jhonatan, Sanchez Brayan) 4:08.183; 12. ARGENTINA (Agostini Mauro, Crespo Marcos, Merlos Juan Dario, Sepulveda Eduardo) 4:08.664; 13. CANADA (Caves Aidan, Mackinnon Sean, Pelletier Roy, Remi Veal Ed) 4:09.054; 14. BIELORUSSIA (Akhramenka Yauheni, Ramanau Raman, Tsishchanka Hardzei, Tsishkou Raman) 4:10.966; 15. HONG KONG (Cheung King Lok, Cheung King Wai, Leung Chun Wing, Wu Lok Chun) 4:11.076, 16. FRANCIA (Coquard Bryan, Duval Julien, Fournier Marc, Gougeard Alexis) 4:12.243; 17. ITALIA (Bertazzo Liam, Bertazzo Omar, Buttazzoni Alex, Lamon Francesco) 4:13.454; 18. KAZAKHSTAN (Gaineyev Robert, Klevanov Nikita, Omirzakov Dias, Zakharov Artyom) 4:14.216; 19. SPAGNA (Mora Vedri Sebastian, Elorriaga Zubiaur Unai, Teruel Rovira Eloy, Zuazubiskar Gallastegi Illart) 4:15.884; 20. GIAPPONE (Kuboki Kazushige, Harada Hiroaki, Ichimaru Shogo, Kurabayashi Takuto) 4:16.449; 21. UCRAINA (Gladysh Roman, Hryniv Vitaliy, Kreminskyi Vladyslav, Ponomarenko Dmytro) 4:16.938; 22. IRLANDA (Clarke Cormac, Downey Sean, Fallon Thomas, Nulty Javan) 4:17.444