18 Gennaio Gen 2015 1008 2 years ago

Azzurre a un passo dal podio nell’inseguimento a squadre a Cali

È il miglior risultato dell’Italia con il nuovo regolamento nelle prove di Coppa, che vale punti pesanti in ottica mondiale e olimpica – Il video della finale per il bronzo

Cali (COL) (18/1) – Il quartetto azzurro dell’inseguimento a squadre femminile non sale sul podio, ma per la prima volta in Coppa del Mondo con il nuovo regolamento entra tra le quattro finaliste. Dopo aver timbrato il secondo tempo delle qualificazioni, precedute solo dalla Cina, Simona Frapporti, Beatrice Bartelloni, Tatiana Guderzo e Silvia Valsecchi si sono trovate ad affrontare in semifinale, come da regolamento, la squadra col terzo tempo, vale a dire l’Australia, leader di Coppa della specialità. Confronto oggettivamente fuori portata per le azzurre, che hanno dovuto cedere il passo pur migliorandosi di oltre cinque secondi col tempo di 4’32”098. La vittoria valeva il pass per la finale oro-argento e le australiane Macey Stewart, Elissa Wundersitz, Alexandra Manly, Lauren Perry non se lo sono fatto sfuggire sfoderando un 4’28”278 che resterà il miglior tempo in assoluto del torneo in Colombia. La Cina, dal canto suo, liquidava facilmente il conto con Hong Kong, acquisendo così il diritto alla finalissima per il primo e secondo posto. A questo punto l’Italia era comunque certa di aver guadagnato per la prima volta l’ingresso alla finale per il bronzo. Grande risultato e punti pesanti per la qualificazione ai mondiali e in prospettiva Rio 2016. La speranza di poter arrivare anche a medaglia era però smorzata dal tempone fatto registrare dalle statunitensi, uscite settime dalle qualificazioni e capaci poi di vincere la loro semifinale contro la Bielorussia con il secondo tempo assoluto del torneo (4’29”904).

Per la finale 3° e 4° posto il Ct Edoardo Salvoldi ha giustamente schierato Maria Giulia Confalonieri al posto di Simona Frapporti, impegnata nell’omnium. Va detto, per inciso, che l’azzurrina sta conducendo un'ottima prova, visto che dopo tre round è al secondo posto della classifica preceduta soltanto dall’olandese Wild Kirsten.

Il bronzo dell’inseguimento a squadre va dunque agli Stati Uniti, l’Italia è quarta. Nella prima prova di Coppa a Guadalajara fu settima, nella seconda di Londra nona: il progresso è evidente.

Scontata la vittoria dell’Australia, che vince anche la Coppa di specialità con 780 punti, seguita dalla Cina (736 punti) e dalla Gran Bretagna (600), assente in Colombia. L’Italia conclude al settimo posto con 554 punti, è la terza squadra europea, dietro Gran Bretagna e Germania (570 punti).

In campo maschile non si può essere altrettanto ottimisti. Il Ct Villa ha spiegato più volta la difficoltà di mettere insieme un quartetto competitivo non potendo contare sulla partecipazione costante di Viviani (pedina fondamentale per l’omnium) e Coledan. Sta lavorando sui giovani, La formazione schierata in Colombia, Simone Consonni, Liam Bertazzo, Francesco Lamon e Michele Scartezzini, si è comportata bene. Il 17° posto va letto anche alla luce della foratura subita da Scartezzini nel bel mezzo della qualificazione a tempi. L’oro è andato all’ Australia (Scott Law, Joshua Harrison, Jackson Law, Tirian Mcmanus (4’03”200), argento alla Rusvelo (4’04”229) composta da Artur Ershov, Alexander Evtushenko, Alexey Kurbatov, Alexander Serov. Alla Gran Bretagna è bastato il terzo posto per vincere la classifica di Coppa con 810 punti davanti all’Australia (780) e alla Danimarca (662). L’Italia è sedicesima.

La velocità a squadre uomini e donne (assente l’Italia) è stata vinta, rispettivamente, dalla Francia (Gregory Bauge, Kevin Sireau, Quentin Lafargue) davanti a Olanda e Polonia, e dalla Russia (Daria Shmeleva, Ekaterina Gnidenko) davanti a Olanda e Spagna. Le due nazioni si aggiudicano anche la classifica finale di Coppa maschile e femminile.

Nella velocità individuale donne (assenti le italiane) ha vinto l’oro l’olandese Elis Ligtlee, regina di Coppa davanti a Shuang Guo e all’atleta di Hong Kong Wai Sze Lee.

Ha chiuso in bellezza la prima giornata la finale del keirin uomini, che ha mandato in visibilio il pubblico con la vittoria del beniamino di casa, il colombiano Fabian Hernando Puerta Zapata, che ha messo in fila Shane Perkins e Matthew Baranoski, incoronandosi anche re di Coppa nella specialità. L’azzurro Francesco Ceci è uscito di scena nei recuperi.

Qualche parola ancora va spesa per la splendida prestazione di Simona Frapporti nell’omnium, a cui già si è accennato. L’azzurrina al giro di boa delle tre prove è seconda grazie al secondo posto nello scratch, al nono nell’inseguimento e al terzo nell’eliminazione. L’olandese Wild Kirsten è in fuga, avendo vinto le prime due prove, piazzandosi seconda nella terza.

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE

SEMIFINALI

1^ sem: 1. USA (Small Carmen, Tamayo Lauren, Valente Jennifer, Winder Ruth) 4’29”904; 2. BIELORUSSIA (Savenka Ina, Antonava Volha, Pivovarova Polina, Shmayankova Marina) 4’34”359.

2^sem: 1. GERMANIA (Becker Charlotte, Kroger Mieke, Pohl Stephanie, Stock Gudrun) 4’35”178; 2. NUOVA ZELANDA (Edmondston Holly, James Kirstie, Botha Bryony, Sutton Philippa) 4’40”403

3^ sem: 1. AUSTRALIA (Stewart Macey, Wundersitz Elissa, Manly Alexandra, Perry Lauren) 4’28”278 ITALIA (Frapporti Simona, Bartelloni Beatrice, Guderzo Tatiana, Valsecchi Silvia) 4’32”098

4^ sem: 1. CINA(Huang Dong Yan, Jin Di, Liang Hongyu, Zhao Baofang) 4’33”591; 2. HONG KONG (Leung Bo Yee, Meng Zhao Juan, Pang Yao, Yang Qianyu) 4’35”432

FINALE 1°-2° posto: 1. AUSTRALIA (Stewart Macey, Wundersitz Elissa, Manly Alexandra, Perry Lauren) 4’31”527; 2. CINA (Huang Dong Yan, Jin Di, Liang Hongyu, Zhao Baofang) 4’34”105

FINALE 3°-4° posto: 3. USA (Small Carmen, Tamayo Lauren, Valente Jennifer, Winder Ruth) 4’32”482; 4. ITALIA (Confalonieri Maria Giulia, Bartelloni Beatrice, Guderzo Tatiana, Valsecchi Silvia) 4’35”776

FINALE 5°-6° posto: 5. GERMANIA (Becker Charlotte, Kroger Mieke, Pohl Stephanie, Stock Gudrun) 4’35”423; 6. BIELORUSSIA (Savenka Ina, Antonava Volha, Pivovarova Polina, Shmayankova Marina) 4’37”992

FINALE 7°-8° posto: 7. HONG KONG (Leung Bo Yee, Meng Zhao Juan, Pang Yao, Yang Qianyu) 4’32”293; 8. NUOVA ZELANDA (Edmondston Holly, James Kirstie, Botha Bryony, Sutton Philippa) OVL

CLASSIFICA FINALE DI COPPA

1. AUSTRALIA p. 780

2. CINA p. 736

3. GRAN BRETAGNA p. 600

4. NUOVA ZELANDA p. 600

5. CANADA p. 594

6. GERMANIA p. 570

7. ITALIA p. 554

8. BIELORUSSIA p. 436

9. RUSSIA p. 390

10. USA p. 388

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI

.SEMIFINALI

1^ sem: 1. GRAN BRETAGNA(Burton Germain, Gibson Matthew, Latham Christopher, Stewart Mark) 4’03”268; 2. SPAGNA(Mora Vedri Sebastian, Maeztu Billelabeitia Asier, Teruel Rovira Eloy, Zuazubiskar Gallastegi Illart) 4’05”309

2^ sem: 1. RUSSIA (Kovalev Evgeny, Savitskiy Ivan, Sazanov Andrey, Zhurkin Nikolay) 4’05”486; 2. BELGIO (De Pauw Moreno, Cornu Dominique, De Ketele Kenny, Dufrasne Jonathan) 4’06”000.

3^ sem: 1. RUSVELO (Ershov Artur, Evtushenko Alexander, Kurbatov Alexey, Serov Alexander) 4’01”702; 2. GERMANIA (Bommel Henning, Reinhardt Theo, Thiele Kersten, Weinstein Domenic) 4’04”505

4^ sem: 1. AUSTRALIA (Law Scott, Harrison Joshua, Law Jackson, Mcmanus Tirian) 4’03”409; 2. DANIMARCA (Hartvig Daniel, Holm Anders, Quaade Rasmus Christian, Von Folsach Casper) 4’03”622.

FINALE 1°-2° posto: 1. AUSTRALIA (Law Scott, Harrison Joshua, Law Jackson, Mcmanus Tirian) 4’03”200; 2. RUSVELO (Ershov Artur, Evtushenko Alexander, Kurbatov Alexey, Serov Alexander) 4’04”229

FINALE 3°-4° posto: 3. GRAN BRETAGNA(Burton Germain, Gibson Matthew, Latham Christopher, Stewart Mark) 4’05”391; 4. DANIMARCA (Hartvig Daniel, Holm Anders, Quaade Rasmus Christian, Von Folsach Casper) 4’05”826.

FINALE 5°-6: posto: 5. GERMANIA (Bommel Henning, Reinhardt Theo, Thiele Kersten, Weinstein Domenic) 4’05”307; 6. SPAGNA(Mora Vedri Sebastian, Maeztu Billelabeitia Asier, Teruel Rovira Eloy, Zuazubiskar Gallastegi Illart) 4’07”455.

FINALE 7°-8° posto: 7. BELGIO (De Pauw Moreno, Cornu Dominique, De Ketele Kenny, Dufrasne Jonathan) 4’09”221; 8. (Kovalev Evgeny, Savitskiy Ivan, Sazanov Andrey, Zhurkin Nikolay) 4’09”418

CLASSIFICA FINALE DI COPPA

1.GRAN BRETAGNA p. 810

2. AUSTRALIA p. 780

3. DANIMARCA p. 662

4. GERMANIA p. 600

5. NUOVA ZELANDA 578

6. SVIZZERA p. 550

7. OLANDA p. 522

8. SPAGNA p. 436

9. RUSSIA p. 420

10. BELGIO p. 402

16. ITALIA p. 264

VELOCITÀ SQUADRE UOMINI

QUALIFICAZIONI : 1. OLANDA (Hoogland Jeffrey, Haak Hugo, Buchli Matthijs) 43”613; 2. FRANCIA (Bauge Gregory, Pervis Francois, Lafargue Quentin) 44”090; 3. POLONIA (Drejgier Grzegorz, Zielinski Damian, Kuczynski Kamil) 44”340; 4. GIAPPONE (Amagai Kazuki, Watanabe Kazunari, Nakagawa Seiichiro) 44”416; 5. VENEZUELA (Marcano Cesar, Canelon Hersony, Pulgar Angel) 44”487; 6. GBR (Biggin Jonathan, Oliva Lewis Alexander, Crampton Matthew) 44”574; 7. RUSSIA (Yakushevskiy Pavel, Tkachev Alexey, Shurshin Denis) 44”636; 8. COREA (Son Jeyong, Kang Im, Chaebin Dong Jin) 44”745; 9. NUOVA ZELANDA (Eccles Lewis, Van Velthooven Simon, Williams Zac) 44”750; 10. SPAGNA (Moreno Sanchez Jose, Peralta Gascon Juan, Aliaga Chivite Sergio) 44”786

FINALE 1°-2° posto: 1. FRANCIA (Bauge Gregory, Sireau Kevin, Lafargue Quentin) 43”634; 2. OLANDA (Hoogland Jeffrey, Haak Hugo, Buchli Matthijs) 43”816

FINALE 3°-4° posto: 3. 3. POLONIA (Drejgier Grzegorz, Zielinski Damian, Maksel Krzysztof) 43”907; 4. GIAPPONE (Amagai Kazuki, Watanabe Kazunari, Nakagawa Seiichiro) 44”975.

CLASSIFICA FINALE DI COPPA

1. FRANCE p.. 541.5

2. OLANDA p. 519.0

3. GRAN BRETAGNA p. 507.0

4. GERMANIA p. 481.5

5. NUOVA ZELANDA p. 471.0

6. VENEZUELA p. 415.5

7. POLONIA p. 390.0

8. RUSSIA p. 373.5

9. COLOMBIA p. 303.0

10. COREA p. 297.0

VELOCITÀ SQUADRE DONNE

QUALIFICAZIONI : 1. RUSSIA (Shmeleva Daria, Gnidenko Ekaterina) 33”128; 2. OLANDA (Ligtlee Elis Ned, Braspennincx Shanne) 33”351; 3. SPAGNA (Calvo Barbero Tania, Casas Roige Helena) 33”429; 4. NUOVA ZELANDA (Schofield Katie, Hansen Natasha) 33”602; 5. GBR (Varnish Jessica, Marchant Katy) 33”627; 6. FRANCIA (Clair Sandie, Montauban Olivia) 33”743; 7. AUSTRALIA (Belder Rikki, Ward Caitlin) 33”831; 8. CUBA (Mejias Garcia Marlies, Guerra Rodriguez Lisandra) 34”371; 9. COREA (Choi Seulgi, Lee Hy) 34”382; 10. CANADA (O'Brien Kate, Sullivan Monique) 34”432.

FINALE 1°-2° posto: 1. RUSSIA (Shmeleva Daria, Gnidenko Ekaterina) 32”982; 2. OLANDA (Ligtlee Elis Ned, Braspennincx Shanne) 33”586

FINALE 3°-4° posto: 3. SPAGNA (Calvo Barbero Tania, Casas Roige Helena) 33”356; 4. NUOVA ZELANDA (Schofield Katie, Hansen Natasha) 34”028.

CLASSIFICA FINALE DI COPPA

1. RUSSIA p. 390

2. OLANDA p. 338

3. SPAGNA p. 307

4. GERMANIA p. 306

5. FRANCIA p. 294

6. GRAN BRETAGNA p. 284

7. NUOVA ZELANDA p. 269

8. AUSTRALIA p. 240

9. CINA p. 225

10. COLOMBIA p. 175

VELOCITÀ INDIVIDUALE DONNE

1.Elis Ligtlee (OLA); 2. Guo Shuang (MSP); 3. Lee Wai Sze (HKG); 4. Sandie Clair (Fra)

CLASSIFICA DI COPPA

1. Ligtlee Elis (Ola) p. 383

2. Guo Shuang (Msp) p. 375

3. Lee Wai Sze (Hkg) p. 300

4. Voinova Anastasiia (Rus) p. 285

5. Guerra Rodriguez Lisandra (Cub) p. 235

6. Ismayilova Olga (Aze) p. 233

7. Williamson Victoria (Gbr) p. 209

8. Meares Anna (Jay) p. 203

9. Varnish Jessica (Gbr) p. 199

10. Zhong Tianshi (Sly) p. 195

KEIRIN UOMINI

FINALE 1-6: Puerta Zapata Fabian Hernando (Col); 2. Perkins Shane (Jay); Baranoski Matthew (Usa); 4. Volikakis Christos (Gre); 5. Van Velthooven Simon (Nzl); 6. Levy Maximilian (Ger).

CLASSIFICA DI COPPA

1 Puerta Zapata Fabian Hernando (Col) p. 405

2 Volikakis Christos (Gre) p. 234

3 Baranoski Matthew (Usa) p. 229

4 Watanabe Kazunari (Giap) p. 217

5 Kenny Jason (Gbr) p. 211

6 Kuczynski Kamil (Pol) p. 188

7 Shurshin Nikita (Rus) p. 179

8 Botticher Stefan (Ger) p. 150

9 Eilers Joachim (Ger) p. 150

10 Buchli Matthijs (Ola) p. 139

15. Ceci Francesco (Ita) p. 126

OMNIUM DONNE

1^ prova (scratch): 1- Wild Kirsten (Ola); 2. Frapporti Simona (Ita); 3. Knauer Anna (Ger); 4. Sheath Racquel (Nzl); 5. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa); 6. Mejias Garcia Marlies (Cub); 7. Somnet Jupha (Mas); 8. Kay Emily (Wal); 9. Ryan Caroline (Irl); 10. Kopecky Lotte (Bel).

2^ prova (inseguimento): 1. Wild Kirsten (Ola) 3’35”133; 2. Balabolina Tamara (Rus) 3’38”595; 3. Dideriksen Amalie (Dan) 3’38”696; 4. Mejias Garcia Marlies (Cub) 3’39”540; 5. Knauer Anna (Ger) 3’40”009; 6. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa) 3’40”702; 7. Ryan Caroline (Irl) 3’41”157; 8. Arreola Navarro Sofia (Mex) 3’41”316; 9. Frapporti Simona (Ita) 3’41”361; 10. Trebaite Ausrine (Ltu) 3’41”875.

3^ prova (eliminazione): 1. Lamboley Soline (Fra); 2. Wild Kirsten (Ola); 3. Frapporti Simona (Ita); 4. Pawlowska Katarzyna (Pol); 5. Kopecky Lotte (Bel); 6. Dideriksen Amalie (Dan); 7. Knauer Anna (Ger); 8. Sheath Racquel (Nzl); 9. Trebaite Ausrine (Ltu); 10. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa).

CLASSIFICA DOPO 3 PROVE: 1. Wild Kirsten (Ola) p. 118; 2. Frapporti Simona (Ita) p. 98; 3. Knauer Anna (Ger) p. 96; 4. Dideriksen Amalie (Dan) p. 86; 5. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa) p. 84; 6. Sheath Racquel (Nzl) p. 78; 7. Kopecky Lotte (Bel) p. 74; 8. Mejias Garcia Marlies (Cub) p. 68; 9. Balabolina Tamara (Rus) p. 66; 10. Ryan Caroline (Irl) p. 62

OMNIUM UOMINI

1^ prova (scratch): 1. Beyer Maximilian (Ger); 2. De Buyst Jasper (Bel); 3. Karwowski Cameron (Nzl); 4. Veldt Tim (Ola); 5. Suter Gael (Svi); 6. Rybin Ondrej (Cze); 7. Pedersen Casper (Dan); 8. Elorriaga Zubiaur Unai (Spa); 9. Kuboki Kazushige (Giap); 10. Monteiro Gideoni (Bra); 16. Consonni Simone (Ita).

2^ prova (inseguimento): 1. Veldt Tim (Ola) 4’25”233; 2. De Buyst Jasper (Bel) 4’27”229; 3. Beyer Maximilian (Ger) 4’28”085; 4. Karwowski Cameron (Nzl) 4’29”049; 5. Leung Chun Wing (Hkg) 4’30”457; 6. Tsishkou Raman (Blr) 4’30”573; 7. Elorriaga Zubiaur Unai (Spa) 4’31”232; 8. Irvine Martyn (Irl) 4’32”136; 9. Boudat Thomas (Fra) 4’32”264; 10. Manakov Viktor (Rus) 4’32”277; 23. Consonni Simone (Ita) 4’43”890.

3^ prova (eliminazione): 1. Beyer Maximilian (Ger); 2. Boudat Thomas (Fra); 3. Molano Sebastian (Col); 4. Wood Oliver (Gbr); 5. Pedersen Casper (Dan); 6. Suter Gael (Svi); 7. Manakov Viktor (Rus); 8. Rybin Ondrej (R. Ceca); 9. Liu Hao (Cina); 10. De Buyst Jasper (Bel); 15. Consonni Simone (Ita)

CLASSIFICA DOPO 3 PROVE: 1. Beyer Maximilian (Ger) p. 116; 2. 2. De Buyst Jasper (Bel) p. 98; 3. 3. Karwowski Cameron (Nzl) p. 88; 4. Veldt Tim (Ola) p. 84; 5. Suter Gael (Svi) p. 80; 6. Pedersen Casper (Dan) p. 70; 7. Boudat Thomas (Fra) p. 64; 8. Liu Hao (Cina) p. 64; 9. Elorriaga Zubiaur Unai (Spa) p. 62; 10. Molano Sebastian (Col) p. 60; 19. Consonni Simone (Ita) p. 23.