30 Gennaio Gen 2015 1203 2 years ago

Da domani le sfide iridate a Tabor

I favoriti della vigilia e le speranze degli azzurri, con Eva Lechner in “pole position” per il podio Donne Elite - Live su www.uci.ch

Tabor Manifesta

Tabor (R. Ceca) (30/1) - Per la terza volta in questo millennio i campionati del mondo di ciclocross si disputeranno a Tabor, nella regione boema della Repubblica Ceca. Le altre due occasioni furono nel 2001e nel 2010, intercalate, nella stessa città, da una serie di prove valevoli per la Coppa del mondo.

È la sessantaseiesima edizione del mondiale di ciclocross, che nasce nel 1950 a Parigi con la vittoria del popolare stradista Jean Robic, in quel periodo post-bellico antagonista al Tour de France di Fausto Coppi e Gino Bartali. L'unica volta che la manifestazione iridata di ciclocross si è disputata al di fuori del continente europeo fu nell'anno 2013 con la spettacolare edizione che trovò adeguata accoglienza a Louisville, nello stato americano del Kentucky.

Fino al 1966 si corse solo una gara, quella open maschile, Nel 1967 avvenne la distinzione tra professionisti e dilettanti (dal 1996, dopo due stagioni open, saranno distinti in Elite ed Under 23). Intanto nel 1979 una terza gara venne inserita, quella della categoria Juniores e, finalmente, nell'anno 2000, quella riservata alla categoria Elite donne.

Sarà proprio quest'ultima categoria a stimolare in modo particolare il nostro interesse in vista del meeting iridato di Tabor, che inizierà domani con le categorie Juniores (ore 11) e Donne Elite (ore 14) per proseguire domenica con gli Uomini Under 23 (ore 11) e Uomini Élite (ore 14).

ELITE DONNE - La campionessa italiana di ciclocross Eva Lechner (Centro Sportivo Esercito), brillante vincitrice domenica scorsa nell'ultima prova di Coppa del mondo a Hoogerheide, in Olanda, ha dimostrato di avere le carte in regola per puntare, dopo la medaglia d'argento dell'anno scorso, a quel titolo iridato che l'olandese Marianne Vos ha vinto ben sette volte, le ultime sei consecutive, compresa quindi l'edizione che a Tabor si disputò nel 2010. Con la stupenda bolzanina, protagonista a tutto tondo del fuoristrada, il CT Fausto Scotti ha confermato le due giovani Under 23 Alice Maria Arzuffi (Selle Iitalia Guerciotti Elite), campionessa nazionale, e Chiara Teocchi (Bianchi I. Idro Drain).

ELITE UOMINI - I risultati parlano chiaro: è in atto un importante ricambio generazionale con l'olandese Mathieu Van der Poel e il belga Wout Van Aert, entrambi ventenni, grandi protagonisti della stagione i quali, non a caso, si trovano in testa nelle classifiche del Trofeo Superprestige (Van der Poel) e “Bpost Bank Trofee”, ognuna delle quali assegnerà al vincitore un premio speciale di circa trentamila euro. Su richiesta di entrambi l'Uci ha concesso il passaggio anticipato e definitivo dalla categoria Under 23 a quella Elite. Saranno loro, oltre Kevin Pauwels (vincitore della classifica finale della Coppa del mondo) e Lars Van der Haar, sempre tra i migliori, il poker di favoriti per la conquista del titolo, lasciato vacante dal ceco Zdenek Stybar, il quale, causa un infortunio alla spalla nel mese di novembre, ha desistito dall'attività stagionale nel ciclocross per concentrare tutta la sua preparazione per le classiche di primavera, in particolare la Parigi-Roubaix, dove ha già avuto modo di mettersi in grande evidenza nelle più recenti edizioni. Egli sarà comunque a Tabor, tra i suoi connazionali, in funzione di opinionista con la televisione della Repubblica Ceca che manderà in onda in diretta le quattro gare del programma che sarà possibile vedere, in diretta streaming anche attraverso il sito internet dell'Uci (www.uci.ch).

Per questa gara, che rappresenta lo spettacolare clou delle due giornate di Tabor, cercano occasioni di riscatto anche il transalpino Francis Mourey e l'ex campione belga Sven Nys, in palese difficoltà nelle gare più recenti. Il CT azzurro Fausto Scotti punta molto sul tricolore Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing), che può trovare su circuito di Tabor, molto tecnico e probabilmente ghiacciato, il terreno ideale per esprimere il suo immenso talento di specialista del fuoristrada. Saranno al suo fianco due giovani già affermati, in ambito nazionale ed in gare disputate nella vicina confederazione elvetica, come Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti Elite) e Luca Braidot (Forestale Cicli Olympia Vittoria), entrambi ventiquattrenni.

UNDER 23 – La gara degli Under 2, alla quale non parteciperanno il campione uscente Wout Van Aert e la medaglia di bronzo Mathieu Van der Poel, appare la più incerta, anche se il campione belga della categoria, Laurens Sweeck, appare il più accreditato nel rituale derby tra belgi ed olandesi. Il tricolore Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera) e Gioele Bertolini (Centro Sportivo Esercito), vincitore della classifica finale open del Giro d'Italia ciclocross, cercheranno di far valere le loro doti di agilità e potenza per entrare nella mischia fin dalle prime battute ed ottenere un piazzamento che possa gratificare il loro generoso impegno stagionale.

JUNIORES – La categoria, che per consuetudine aprirà la rassegna iridata, ha nel belga Eli Iserbyt, peraltro di primo anno, il grande favorito avendo egli vinto tutte le gare, meno una, dell'intenso programma stagionale, compresi i titoli di campione europeo e nazionale. Il suo antagonista principale, l'unico che è riuscito per una volta a batterlo, è lo svizzero Johan Jacobs, secondo dietro Iserbyt nella classifica finale della Coppa del mondo e nel ranking stagionale. I nostri azzurrini, capitanati dal campione italiano Jakob Dorigoni (Sc Cadrezzate Guerciotti), anche lui come Iserbyt di primo anno, hanno già dimostrato di essere un collettivo molto competitivo. Non a caso lo stesso Dorigoni, così come Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite) e Giorgio Rossi (Bianchi I. idro Drain) risultano, per i risultati ottenuti anche in ambito internazionale, nella top ten del ranking Uci. Di sicuro affidamento anche Daniel Smarzaro (Carraro Team-Trentino) ed Antonio Folcarelli (Drake Team Nwsport). Anche quest'ultimo, di primo anno, sarà con Dorigoni una pedina importante per gli impegni internazionali della prossima stagione.

In questa categoria ci piace ricordare la medaglia d'oro di Davide Malacarne (2005), quelle d'argento di Stefano Toffoletti (1997 e 1998) e quella di bronzo di Christian Bertotti (1989). Il più titolato, tra gli azzurri, è senz'altro il mitico Renato Longo con 5 medaglie d'oro, due d'argento ed una di bronzo. Nello stesso periodo (dal 1955 al 1969) ne vinse una d'argento e tre di bronzo anche il marchigiano Amerigo Severini. Altri titoli mondiali sono poi venuti, nel tempo, con Vito Di Tano (due), Daniele Pontoni (due) ed Enrico Franzoi (Under 23). Undici titoli, complessivamente, ma anche altri piazzamenti da podio con lo stesso Pontoni (una volta secondo e due volte terzo), Franzoi (terzo tra gli Elite), Luca Bramati (due volte terzo), Cristian Cominelli (3° nel mondiale Under 23 di Treviso).

Il podio più recente (medaglia d'argento) è quello di Eva Lechner l'anno scorso. Un metallo importante, da lasciare solo in cambio di quello più pregiato. E questa è la nostra grande speranza per Tabor.

Alfredo Vittorini

GLI AZZURRI CONVOCATI

DONNE

Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti Elite)

Eva (Lechner Centro Sportivo Esercito)

Chiara Teocchi (Bianchi I.Idro Drain)

UOMINI JUNIORES

Jakob Dorigoni (S.C. Cadrezzate-Guerciotti)

Antonio Folcarelli (Drake Team Nwsport)

Giorgio Rossi (Bianchi I.Idro Drain)

Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elite)

Daniel Smarzaro (Carraro Team – Trentino)

UOMINI UNDER23

Gioele Bertolini (Centro Sportivo Esercito)

Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera)

UOMINI ELITE

Luca Braidot (Forestale Cicli Olympia Vittoria)

Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti Elite)

Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing)

La trasferta è diretta dal CT Fausto Scotti con la collaborazione tecnica di Luigi Bielli.

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 29 GENNAIO

09:00-11:00 Ispezione percorso

14:00-16:00 Allenamento ufficiale

VENERDÌ 30 GENNAIO

09:00-12:00 Conferma partenti

10:00-12:00 Allenamento ufficiale

14:00-16.00 Allenamento ufficiale

17:00-17:30 Riunione Team managers – Centro Accrediti

18:30 Presentazione dei Campionati del Mondo Ciclocross 2016 a Heusden-Zolder (BEL)

SABATO 31 GENNAIO

09:00-10:30 Allenamento ufficiale

11:00 Campionato del Mondo Ciclocross Uomini juniores

14:00 Campionato del Mondo Ciclocross Donne

DOMENICA 1 FEBBRAIO

09:00-10:30 Allenamento ufficiale

11:00 Campionato del Mondo Ciclocross Uomini Under 23

12:00-13:30 Allenamento ufficiale

14:00 Campionato del Mondo Ciclocross Uomini Elite