18 Febbraio Feb 2015 1951 2 years ago

Il cambio dei manubri penalizza gli azzurri dell’inseguimento

Intervento della giuria poco prima delle qualificazioni, Italia fuori delle semifinali con il 16° tempo – Questa sera Giorgia Bronzini nella finale della corsa a punti (RaiSport Uno dalle ore 20)

Inseguimento Uomini

Saint-Quentin-en-Yvelines (FRA) (18/2) – Al dolce della qualificazione delle azzure nella semifinale dell’inseguimento a squadre è seguito l’amaro per l’inconveniente che ha penalizzato il nostro quartetto maschile qualche istante prima della partenza. Questi i fatti: mentre Liam Bertazzo, Simone Consonni, Marco Coledan ed Elia Viviani si allineavano alla partenza è arrivato lo stop della giuria dopo il controllo delle bici. Secondo le misurazioni, l’appendice dei manubri sarebbe stata fuori dei parametri fissati dalle norme di 2 millimetri. Si è fatto notare che tutto era risultato in regola nei controlli tecnici previsti. Niente da fare: tutta la squadra ha dovuto cambiare i manubri montando in fretta quelli del quartetto femminile. A parte lo stato d’animo, la soluzione d’emergenza ha scombinato l’assetto sulla bici che in questa specialità è decisivo ai fini della prestazione. “Mi spiace moltissimo – dice il CT Villa –. Ieri nella prova sui 3000 metri abbiamo registrato 2’54” finendo in crescendo. Anche la partenza era ottima. Non solo. Come preparazione, abbiamo provato e migliorato le posture nella galleria del vento per migliorare l’assetto aerodinamico. Mai avrei pensato di dover cambiare i manubri che dopo i controlli obbligatori risultavano in regola, e per di più, di doverlo fare qualche minuto prima della prova. Questo ha inciso sulla prestazione e sul morale” – conclude Villa.

Il quartetto azzurro ha concluso le qualificazioni ed ha chiuso col sedicesimo crono in 4’07”165, ben lontano dal limite dei quattro minuti necessario per entrare tra le otto semifinaliste. Non sarebbe stato egualmente facile, perché sette nazioni su otto sono andate sotto quel limite; è andata sopra solo la Francia con l’ultimo tempo utile in 4’00”783.

Il miglior crono è stato segnato dalla Nuova Zelanda in 3’56”421, tallonata dalla Gran Bretagna con 3’57”716, terza la Germania (3’58”861), quarta la Svizzera (3’58”861). Queste quattro si giocheranno l’ingresso nella finale oro-argento di domani nei confronti diretti: Gran Bretagna contro Germania e Nuova Zelanda contro Svizzera. Chi vince passa, mentre le perdenti dovranno confrontarsi con i tempi fatti registrare dalle altre sei nazioni nelle rispettive semifinali: le migliori due andranno nella finale per il bronzo e il quarto posto.

Questa sera (diretta su Rai Sport Uno, dalle ore 20) l’azzurra Giorgia Bronzini prenderà il via nella corsa a punti.

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI

QUALIFICAZIONI: 1. NUOVA ZELANDA (Bulling Pieter, Kennett Dylan, Frame Alex, Ryan Marc) 3’56”421, media 57.614; 2. GRAN BRETAGNA (Clancy Edward, Burke Steven, Doull Tennant, Andrew Owain) 3’57”716; 3. GERMANIA (Reinhardt Theo, Bommel Henning, Thiele Kersten, Weinstein Domenic) 3’58”861; 4. SVIZZERA (Beer Olivier, Kueng Stefan, Pasche Frank, Schir Thery) 3’58”887; 5. AUSTRALIA (Davison Luke, Bobridge Jack, Edmondson Alexander, Mulhern Mitchell) 3’58”900; 6. OLANDA (Veldt Tim, Stroetinga Wim, Beukeboom Dion, Eefting Roy) 3’59”520 58.740; 7. RUSSIA (Ershov Artur, Evtushenko Alexander, Kurbatov Alexey, Serov Alexander) 3’59”817; 8. FRANCIA (Coquard Bryan, Duval Julien, Gaudin Damien, Morice Julien) 4’00”783.

ESCLUSE DALLE SEMIFINALI: 9. BELGIO 4’02”383; 10. SPAGNA 4’02”488; 11. DANIMARCA 4’03”563; 12. COLOMBIA 4’03”908; 13. ARGENTINA 4’04”714; 14. BIELORUSSIA 4’05”953; 15. CINA 4’06”129; 16. ITALIA (Consonni Simone, Viviani Elia, Bertazzo Liam, Coledan Marco) 4’07”165.

COMPOSIZIONE SEMIFINALI:

1^ sem: OLANDA-RUSSIA

2^ sem: AUSTRALIA-FRANCIA

3^ sem: GRAN BRETAGNA-GERMANIA

4^ sem: NUOVA ZELANDA-SVIZZERA

Le vincitrici della 3^ e 4^ semifinale disputeranno la finale oro-argento.

La finale per il 3° e 4° posto sarà disputata dalle nazioni che avranno fatto registrare i due migliori tempi tra le altre sei semifinaliste

La finale 5°-6° posto tra le altre due nazioni con gli altri due migliori tempi tra le sei semifinaliste

La finale 7°-8° posto tra le due nazioni con i peggiori tempi tra le sei semifinaliste

VIDEO INTERVISTA AL CT VILLA