6 Aprile Apr 2015 1716 2 years ago

COPPA EUROPA BMX: Lo junior Martii Sciortino quinto nella finale di sabato

Una caduta ha messo poi fuori causa l’azzurro nella gara di domenica – Raggiungono i quarti di finale Riccardi, Cristofoli e Furlan

Sciortino Zolder2015

Zolder (BEL) (4-5/4) – Si sono disputate a zolder, in Belgio, la 1^ e 2é prova dell'European BMX Cup 2015. L’esordio stagionale degli azzurri è stato reso particolarmente impegnativo dalle temperature rigide e dagli orari di gara piuttosto insoliti (finale di sabato dopo mezzanotte). Brillante la performance dello junior Martti Sciortino nella prima giornata. L’azzurro ha chiuso al quinto posto una gara eccellente che lo ha visto protagonista in tutte le fasi fino alla semifinale, vinta nettamente (foto www.bmxr). Nella seconda gara di domenica, Sciortino ha cominciato bene, ma una caduta, senza conseguenze, lo ha messo fuori nei turni eliminatori.Per gli altri azzurri, migliori piazzamenti per Riccardi, Cristofoli e Furlan, che hanno raggiunto i quarti di finale.

COSÌ GLI AZZURRI

PRIMA GARA

Martti Sciortino 5° in finale

Alessio Budelli 3 moto caduta

Camilla Zampese 3 moto

Federico Milan 1/8 caduta

Diego Verducci 1/8

Nicolo Bonini distorsione ginocchio in allenamento

Mattia Furlan 1/8

Giacomo Fantoni 1/8

Romain Riccardi 1/4

Roberto Cristofoli 1/4

SECONDA GARA

Camilla Zampese 3 moto

Federico Milan contuso (solo una botta)

Martti Sciortino 1/8 caduta

Diego Verducci 1/4

Roberto Cristofoli 3 moto

Giacomo Fantoni 1/8

Romain Riccardi 1/4

Mattia Furlan 1/4

LE VALUTAZIONI DEL CT LUDOVIC LAURENT

La gara di Zolder è stata un test importante per gli élite, dato che tra due settimana è prevista la prima prova di Coppa del Mondo BMX a Manchester. Non a caso hanno partecipato anche gli atleti americani. I risultati degli azzurri sono stati di livello medio, poiché la preparazione è mirata a quell’appuntamento. Di conseguenza, Riccardi non è ancora al top della condizione. Cristofoli è già a buon punto nell’accelerazione, ma deve assolutamente lavorare sulla posizione nei salti, dove al momento perde metri preziosi rispetto agli avversari. Fantoni, malgrado il grande impegno nelle manche di qualifica e il lavoro effettuato questo inverno, sente troppo la pressione delle gare e questo è un freno per la sua crescita. Invece Furlan ha dato ottimi segnali dopo i tre mese trascorsi questo inverno in California allenandosi con i migliori professionisti.

In merito agli juniores, complimenti a Martti Sciortino, che al primo anno nella categoria ha dimostrato un’ottima lettura tattica sulla pista. Gli manca un po’ di accelerazione alla partenza, però ha sempre trovato la traiettoria giusta con grande tranquillità. Ciò gli ha consentito di arrivare quinto nella finale della prima gara. Purtroppo nella seconda gara è stato frenato dall’ errore d’un altro atleta e non ha potuto superare gli ottavi di finale.

Mattia Bonini, era in ottima forma, ma è incorso in un errore durante un salto nell’ultima seduta di allenamento. Ha provato a recuperare staccando il piede dal pedale. Quando lo ha posato sulla pista il ginocchio si è storto verso l’esterno e ha dovuto rinunciare alla gara.

Diego Verducci non ha corso al suo livello, perché anche è ancora in fase intemedia di preparazione.

Per quanto riguarda, infine, Federico Milan e Camilla Zampese, potranno sicuramente migliorare intensificando gli allenamenti con il gruppo.

LE FINALI

1^ PROVA

ELITE MEN: 1. Connor Fields (USA), 2. Amidou Mir (FRA), 3. Twan Van Gendt (NED), 4. David Graf (SUI), 5. Niek Kimmann (NED), 6. Edzus Treimanis (LAT), 7. Sylvain André (FRA), 8. Corben Sharrah (USA)

ELITE WOMEN: 1. Felicia Stancil (USA), 2. Simone Christensen (DEN), 3. Magalie Pottier (FRA), 4. Brooke Crain (USA), 5. Nadja Pries (GER), 6. Merle Van Benthem (NED), 7. Stefany Hernandez (VEN), 8. Alise Post (USA)

JUNIOR MEN: 1. Justin Kimman (FRA), 2. Paddy Sharrock (GBR), 3. Theo Chapelle (FRA), 4. Daichi Yamaguchi (JPN), 5. Martti Sciortino (ITA), 6. Koen Van Der Wijst (NED), 7. Garielus Pabijanskas (LTU), 8. Mathis Ragot Richard (FRA)

JUNIOR WOMEN: 1. Axelle Etienne (FRA), Ruby Huisman (NED), 3. Margot Hetmanczyk (FRA), 4. Svetlana Admakina (RUS), 5. Yaroslava Bondarenko (RUS), 6. Charlotte Devolder (FRA), 7. Océane Besnier (FRA), 8. Manon Veenstra (NED)

2^ PROVA

ELITE MEN: 1. Niek Kimman (NED), 2. Twan Van Gendt (NED), 3. David Herman (USA), 4. Quillan Isidore (GBR), 5. Jeremy Rommel (USA), 6. David Graf (SUI), 7. Edzus Treimanis (LAT), 8. Amidou Mir (FRA)

ELITE WOMEN: 1. Stefany Hernandez (VEN), 2. Alise Post (USA), 3. Simone Christensen (DEN), 4. Magalie Pottier (FRA), 5. Aneta Hladikova (CZE), 6. Merle Van Benthem (NED), 7. Mathilde Doudoux (FRA), 8. Felicia Stancil (USA)

JUNIOR MEN: 1. Romain Racine (FRA), 2. Paddy Sharrock (GBR), 3. Theo Chapelle (FRA), 4. Philipp Schaub (GER), 5. Mathijs Verhoeven (BEL), 6. Gabrielus Pabijanskas (LTU), 7. Justin Kimman (NED), 8. Daichi Yamaguchi (JPN)

JUNIOR WOMEN: 1. Axelle Etienne (FRA), 2. Yaroslava Bondarenko (RUS), 3. Natalia Afremova (RUS), 4. Andrea Escobar (COL), 5. Charlotte Rosnet (FRA), 6. Christ Von Niederhaeusertn (SUI), 7. Karo Vertessen (BEL), 8. Ruby Huisman (NED).