12 Aprile Apr 2015 2001 2 years ago

COPPA NAZIONI: Quanta sfortuna per gli azzurrini, Piccot il migliore a Roubaix

La prima prova del challenge UCI juniores dominata dagli olandesi Welten ed Eenkhoorn, coraggiosa fuga di Fiaschi, fermati da incidenti Sorbrero e Cima

Coppanazionijrs Piccot

Con la Parigi-Roubaix Junior, prima prova di Coppa delle Nazioni UCI di categoria, è iniziata la stagione ed il confronto internazionale per gli azzurrini del CT De Candido.

La Nazionale ha corso come una vera squadra con la S maiuscola – dice il CT De Candido – dal confronto internazionale, nonostante la sfortuna, usciamo soddisfatti perché ogni azzurro ha corso nelle posizioni di testa partecipando alle fasi decisive della gara”.

La corsa è stata infatti caratterizzata da una fuga di 80 km con l’azzurrino Tommaso Fiaschi insieme ad un polacco, un olandese e un inglese, ripresi poi a circa 25 km dall’arrivo.

Nei tratti finali, entra in azione poi l’altro azzurrino, Matteo Sobrero,che ha tutte le carte in regola in quanto uomo “veloce” per giocarsi l’arrivo allo sprint. Insieme a lui altri quattro atleti. A meno otto chilometri dal traguardo, l’azzurro prima cade e rientra, poi è vittima di una foratura. Per lui, nonostante il tentativo di rientro, un 25° posto che lascia l’amaro in bocca.

Non solo. Alle spalle dei cinque battistrada, parte un’azione con circa 15 uomini, tra cui l’azzurro Imerio Cima, anche lui bloccato da una caduta e da una foratura a soli cinque chilometri dall’arrivo. Al traguardo è 16° alle spalle del compagno di squadra Michel Piccot, il migliore classificato degli azzurrini (nella foto) . La Nazionale italiana ha sommato in tutto ben otto forature e due cadute, ma ha sempre corso in modo coeso entrando nel vivo della corsa finché la sorte lo ha consentito.

Il 18enne olandese Bram Welten (TWC Pijnenburg) vince davanti al connazionale Pascal Eenkhoorn e al belga Stan Dewulf.

Ufficio Stampa FCI

ORDINE D'ARRIVO

1 Bram Welten (Ola) In 2h52'00''

2 Pascal Eenkhoorn (Ola) a 2”

3 Stan Dewulf (Bel) a 11”

4 Jasper Philipsen (Bel) a 33”

5 Sajnok Szymon (Pol)

6 Daniel Willett (Usa)

7 Mikel Frolich Honore (Dan)

8 Stefan Bisseger (Svi)

9 Tanguy Turgis (Fra)

10 Joseph Fry (Gbr)

15 Michel Piccot (Ita)

16 Imerio Cima (Ita) a 1’53”

25 Mattia Sobrero (Ita)

27 Ottavio Dotti (Ita) a 2’02”

48 Tommaso Fiaschi (Ita) a 5’57”