18 Aprile Apr 2015 0007 2 years ago

COPPA NAZIONI: L’Italia sfiora il podio della cronosquadre

Grande prova di carattere degli azzurri nella gara contro il tempo dopo la partenza sfortunata nella frazione in linea del ZLM Roompot Tour vinta dal danese Soren Kragh Andersen – Martinelli ottavo nella classifica generale

Martinelli Archivio

Kamperland (OLA) (17/4) - Due frazioni inaugurali, la prima in linea da Kamperland a Zierikzee di 122 chilometri e la seconda una cronometro a squadre di 24.8 km a Kamperland, hanno dato il via nella giornata di oggi al ZLM Roompot Tour, terza prova della Coppa Nazioni Under 23. Partenza sfortunata della Nazionale azzurra nella corsa in linea del mattino. Dopo 5 km dallo start, Simone Consonni, fresco vincitore l’altro ieri a La Cote Picarde, seconda tappa del challenge UCI, è stato coinvolto in una caduta. Nonostante tutto, l’azzurro ha proseguito fino al termine tagliando il traguardo a 8’41” dal vincitore e, pur dolorante, ha partecipato alla cronosquadre nel pomeriggio. Ma non finisce qui. Quando la corsa stava entrando nel vivo, a meno 20 km dal traguardo, con gli azzurri Davide Martinelli e Davide Ballerini nel primo ventaglio del gruppo, Ballerini è stato coinvolto da un atleta in una caduta. Ha terminato la frazione ad oltre dieci minuti e non ha potuto dare il suo contributo nella gara contro il tempo.

Il successo è andato al danese Soren Kragh Andersen (Team Trefor Blue Water), che ha preceduto di 2” il belga Daan Myngheer (Verandas Willems) e di 11” un gruppo regolato dal britannico Owain Doull, secondo l'altro ieri alle spalle dell'azzurro Consonni alla Cote Picarde. Davide Martinelli si è piazzato al 12° posto.

Ma nella cronosquadre del pomeriggio la squadra italiana si è riscattata con una performance sorprendente, considerato che è partita con un uomo in meno (Ballerini) e con Simone Consonni ancora sofferente. Al termine gli azzurri hanno ottenuto il quarto tempo, sfiorando per un secondo il terzo gradino del podio andato alla Francia. Vittoria prevista della fortissima nazionale danese con 25” di vantaggio sulla Russia, 36” sulla Francia e 37” sull’Italia.

Le prime posizioni della classifica riflettono il risultato della cronosquadre, con il danese Søren Kragh Andersen leader davanti ai connazionali Michael Carbel Svendgaard e Mads Pedersen, entrambi a 17”. Davide Martinelli è ottavo a 54” (foto Bettini).

Domani, sabato 18 aprile, terza e ultima frazione da Goes a Goes, di 177 km. Un’altra tappa impegnativa dove si dovrà fare con il vento a sfavore. La Nazionale U23 partirà senza Davide Ballerini.

1^ TAPPA (1^ fraz. in linea): 1 Soren Kragh Andersen (Dan) Km. 122 in 2h45’39”; 2. Daan Myngheer (Bel) a 2”; 3. Owain Doull (Gbr) a 11”; 4. Michael Carb Svdendgaard (Dan); 5. Erik Baska (Slo); 6. Jeremy Lecroq (Fra); 7. Mikel Aristi Gardoki (Spa); 8. Tom Bohli (Svi); 9. Andre Looij (Wilnis); 10. Truls Engen Korseth (Nor); 12. Davide Martinelli (Ita); 85 Filippo Ganna (Ita) a 5’35”; 86. Seid Lizde (Ita) st; 116. Jacub Mareczko (Ita) a 8’41”; 118. Simone Consonni (Ita) st; 126. Davide Ballerini (Ita) a 10’36”.

2^ TAPPA (2^ fraz. Cronosquadre)

1

DANIMARCA Km. 24,8 in 30’10”

Søren Kragh Andersen

Michael Carbel Svendgaard

Mads Pedersen

Mads Würtz Schmidt

2

RUSSIA a 25”

Mamyr Stash

Artem Nych

Roman Kustadinchev

Dmitry Strakhov

3

FRANCIA a 36”

Rémi Cavagna

Marc Fournier

Jérémy Lecroq

Nans Peters

4

ITALIA a 37”

5

GRAN BRETAGNA a 1’17”

6

REP. CECA a 1’26”

7

GERMANIA a 1’28”

8

STATI UNITI a 1’32”

9

SVIZZERA a 1’34”

10

KAZAKISTAN a 1’50”

11

POLONIA a 1’57”

12

BELGIO a 1’58”

13

NORVEGIA a 2’02”

14

SLOVENIA a 2’03”

15

OLANDA a 2’06”

16

ARGENTINA a 2’11”

17

LUSSEMBURGO a 2’14”

18

SPAGNA a 2’50”

19

CANADA a 2’53”

20

SLOVACCHIA a 3’

21

UCRAINA a 3’16”

22

ESTONIA a 3’33”

23

GIAPPONE a 3’46”

24

SVEZIA a 3’56”

25

AUSTRIA a 4’

26

LETTONIA

CLASSIFICA GENERALE

1

Søren Kragh Andersen (DAN) in 3h15’43”

2

Michael Carbel Svendgaard (DAN) a 17”

3

Mads Pedersen (DAN) st

4

Mamyr Stash (RUS) a 42”

5

Jérémy Lecroq (FRA) a 53”

6

Nans Peters (FRA) st

7

Mads Würtz Schmidt (DAN) st

8

Davide Martinelli (ITA) a 54”

9

Owain Doull (GBR) a 1’32”

10

Jonathan Dibben (GBR) a 1’34”

64

Filippo Ganna

65

Seid Lizde

119

Jakub Mareczko