8 Agosto Ago 2015 1916 one year ago

EUROPEI STRADA: Ilaria Sanguineti argento al fotofinish

Il titolo alla polacca Niewiadoma rientrata in extremis sulla ligure e la Koster insieme all’altra olandese De Jong, terza all'arrivo

Tartu Donneu23

Tartu (ESTO) (8/8) – Ilaria Sanguineti guadagna una straordinaria medaglia d’argento all’europeo della corsa in linea under 23. L’azzurra è stata protagonista della fuga decisiva lanciata con l’olandese Anouska Koster a 47 km dall’arrivo, fuga che a 7 km dal traguardo sembrava destinata a concludersi con la volata a due. Il prodigioso recupero della polacca Katarzyna Niewiadoma con l’altra olandese Thalita De Jong ai 2 km trasforma invece la lotta per il titolo in una sfida a quattro. Ilaria trova ancora le energie per impegnare allo stremo la polacca, che la supera di pochi centimetri sulla linea. Terza la De Jong davanti alla connazionale Koster. Un finale thrilling, perché a un giro dal termine il gruppo delle prime inseguitrici sembrava ormai rassegnato. Grande merito di Niewiadoma e De Jong è di averci creduto nonostante i 50 secondi da recuperare.

LA CORSA – Nei primi due giri si procede senza scosse, poi la corsa si anima sulla spinta delle azzurre. La svolta al quinto giro quando la ventiduenne Anouska Koster parte all’attacco subito inseguita da Ilaria Sanguineti. Le due insistono e passano sulla Vanemiuse Hill con 36” di vantaggio. Il vantaggio sale fino a un massimo di 43”, poi il gruppo inizia a reagire. La russa Ksenya Dobrynina parte solitaria al contrattacco. A meno tre giri dal termine la coppia Sanguineti-Koster ha 38” sulla Dobrynina e 51” sul resto del plotone. Il perfetto accordo della coppia di testa impedisce alla russa di agganciarsi.

Kostner, quinta lo scorso anno a Nyon, e Sanguineti, vincitrice del Giro di Bretagna qualche settimana fa, proseguono nell’azione mantenendo una quarantina di secondi di vantaggio. Al penultimo giro hanno ancora 34” da amministrare. Si arriva all’ultimo giro con la coppia di testa che ha portato a 51“ il vantaggio.

A 7 km al termine dal gruppo escono la polacca Niewiadoma e l’olandese Thalita De Jong che si riportano su Sanguineti e Koster a circa due km dal traguardo. Le quattro si studiano, dietro il gruppo delle inseguitrici è in rimonta, ma ormai il titolo è una questione tra loro. Le olandesi faticano a tenere la ruota della ligure di Ventimiglia, ma la polacca Niewiadoma riesce a superarla al fotofinish con uno sforzo estremo (foto Bettini).

La Niewiadoma quest’anno ha conquistato la maglia delle giovani al Giro Rosa e la medaglia d’argento ai Giochi Europei di Baku. Per la Polonia è la prima medaglia in assoluto nella categoria donne under 23. Per l’Italia è il quarto argento consecutivo nella categoria agli Europei. Il bilancio di Tartu sale a un oro e due argenti.

Non manca certo la soddisfazione del CT Salvoldi: “Ilaria ha fatto una corsa bellissima. Ha vinto però una tra le cinque atlete più valide in assoluto e quindi è necessario darle il giusto merito. Siamo soddisfatti della medaglia ma è mancato pochissimo al titolo continentale. Se dovessi pensare con la testa di Ilaria, la soddisfazione c’è, ma anche un poco di rammarico per l’occasione d’oro che ha creato e che certo nessuno le ha regalato” – conclude il CT.

Per Ilaria Sanguineti, una gioia ma anche un poco di rammarico: “Essere ripresa a 2 km dall’arrivo dopo una fuga così lunga è sempre un rammarico – dice Ilaria –. Sono felicissima ed una medaglia individuale è una gioia grandissima. Non ho mai mollato e sapevo che su quella bicicletta a pedalare oggi, come per ogni azzurra, eravamo in due: con me c’era Chiara. Questa medaglia l’ha vinta lei” – dice emozionata l’azzurra in ricordo della compagna Chiara Pierobon, scomparsa sabato scorso che avrebbe dovuto disputare l’europeo oggi con la Nazionale Donne U23 – “Spero ora ad una convocazione in Maglia Azzurra ai prossimi mondiali strada” – conclude Ilaria.

CORSA IN LINEA DONNE UNDER 23

1. Katarzyna Niewiadoma (Pol) km 124 in 3h16’17”

2. Ilaria Sanguineti (Ita) s.t.

3. Thalita De Jong (Ola)

4. Anouska Koster (Ola)

5. Riejanne Markus (Ola) a 10”

6. Demi De Jong (Ola)

7. Mieke Kroger (Ger)

8. Kelly Markus (Ola)

9. Iris Sachet (Fra)

10. Floortje Mackaij (Ola)

11. Anna Zita Maria Stricker (Ita)

34. Maria Giulia Confalonieri (Ita)

36. Alice Maria Arzuffi (Ita) a 41”

37. Rossella Ratto (Ita) st

44. Lara Vieceli (Ita) a 5’14”

Ritirata Arianna Fidanza (Ita)

HIGLIGHTS CORSE IN LINEA DONNE JUNIORES E UNDER 23

I Campionati Europei si concludono domenica 9 agosto con le corse in linea degli uomini juniores e under 23. Questi gli azzurri al via:

NAZIONALE UOMINI JUNIORES

PROVA IN LINEA domenica 9/08 ore 09.00 – 124 KM (12,4 KmX10 giri)

Simone BEVILACQUA (Work Service Brenta)

Tommaso FIASCHI (G.S. Stabbia Ciclismo)

Moreno MARCHETTI (Work Service Brenta)

Filippo MORI (G.C. Romagnano Guerciotti Luni9

Nicolas NESI (G.C. Romagnano Guerciotti Luni)

Stefano OLDANI Gb Junior Team)

Matteo SOBRERO (S.C Verbania - Bustese Olonia)

NAZIONALE UOMINI UNDER 23

PROVA IN LINEA domenica 9/08 ore 13.00 – 161.2 KM (12.4 km X 13 giri)

Edoardo AFFINI (Team Colpack) Campione europeo juniores nel 2014

Davide BALLERINI (Unieuro Wilier Trevigiani)

Giovanni CARBONI (Unieuro Wilier Trevigiani)

Simone CONSONNI (Team Colpack)

Davide MARTINELLI (Team Colpack)

Riccardo MINALI (Team Colpack)

Oliviero TROIA (Team Colpack )

NEWS CORRELATE

EUROPEI STRADA: Quagliotto-Barbieri, Italia Maestra

EUROPEI STRADA: Al russo Ilichev il titolo della crono juniores

EUROPEI STRADA: I tre azzurri nella Top Ten della crono U23

EUROPEI STRADA: Vola la polacca Skalniak nella crono juniores

EUROPEI STRADA: Alla tedesca Meika Kroger la crono under 23

EUROPEI STRADA: Si parte domani con le crono femminili

EUROPEI STRADA: Le Nazionali U23 e Juniores per le sfide in Estonia