25 Settembre Set 2015 2342 one year ago

RICHMOND: Oro a Ledanois, argento a Consonni

Bella Italia, che piazza anche Moscon al quarto posto sulla scia dell’altro francese Turgis

Under23

Richmond (USA) (25/9) – Francia in festa per l’oro agguantato da Kevin Ledanois e il bronzo di Turgis. Ma anche l’Italia ha motivo di sorridere per l’argento di Simone Consonni e il quarto posto di Moscon, per quanto il rammarico sia comprensibile quando si sfiora il bersaglio pieno. Poi si ragiona a mente fredda e si dà il giusto valore a questa medaglia che la Nazionale maschile non vinceva da sette anni.

Il neo campione del mondo under 23, figlio dell’ex prof Yvon, oggi direttore sportivo della BMC, ha messo a segno il classico “contropiede” lanciato a seguito di un attacco con il compagno di squadra sull’ultimo muro. Moscon è stato il primo a reagire e sembrava in grado di farcela quando la sua azione è stata bloccata dalla caduta di un belga. Nonostante tutto l’azzurro è riuscito nell’ultimo km a riportarsi in testa ai primi inseguitori di Ledanois. Dietro di lui in forte rimonta anche Simone Consonni. Quando Moscon l’ha visto, ha tentato di lanciarlo in un recupero ormai impossibile. Troppo vicino il traguardo. Sarebbero occorsi altri dieci metri per il sorpasso. Simone ha sfiorato il sogno d’oro, ma l’argento, sette anni dopo quello conquistato da Simone Ponzi nel 2008, premia la sua bravura e tutta la squadra, che, imprevisti a parte, non ha sbagliato nulla nella gestione della gara. (foto Bettini).

In precedenza la dea bendata aveva colpito anche Martinelli, protagonista di una grande prestazione. Davide era entrato nella fuga partita da lontano. A trenta chilometri dal traguardo, mentre era scattato sulla prima salita per lasciare i compagni di avventura, è stato costretto a rialzarsi dal salto della catena. Tuttavia ha avuto ancora la forza di riportarsi sotto e di allungare nel finale con i due francesi e l’austriaco Grosschachner.

La giornata si chiude con la seconda medaglia d’argento di questi mondiali per l’Italia. Domani tocca agli azzurrini di De Candido (partenza ore 15) e alle donne élite (partenza ore 19)


Segue aggiornamento

CORSA IN LINEA UOMINI UNDER 23


1. Ledanois (FRA) in 3h54'45"
2. Consonni (ITA)
3. Turgis (FRA) a 2"
4. Moscon (ITA)
5. Kamp Egested (DAN) a 5"
6. Lienhard (SVI)
7. Schlegel (CZE)
8. Gaday (ARG)
9. De Vos (CAN) a 10"
10. Kämna (GER) a 12"

53. Troia (ITA) a 1’03”; 67. Martinelli (ITA) a 1’12”; 89. Basso (ITA) a 3’34”; 97. Ballerini (ITA) a 5’42”