30 Ottobre Ott 2015 2139 one year ago

CDM PISTA: Il quartetto maschile in linea con le attese

Viviani, Bertazzo, Lamon e Scartezzini si piazzano ottavi tra gli europei e tredicesimi in assoluto – Miglior tempo della Russia davanti a Svizzera, Australia e Gran Bretagna

Azzurrigranchen1

Cali (Col) (30/10) - Per il quartetto azzurro maschile la qualificazione tra i primi otto dell’inseguimento a squadre nella Coppa del Mondo in corso a Cali era una missione impossibile. Il settimo posto agli europei di Grenchen in assenza di Australia, Nuova Zelanda e Cina escludeva in partenza questa possibilità. A Elia Viviani, Liam Bertazzo, Francesco Lamon e Michele Scartezzini si chiedeva di confermare lo standard nell’ambito continentale.

Le prestazioni cronometriche su piste e latitudini così diverse non sono confrontabili. Fanno testo i tempi segnati in altre occasioni sulla stessa pista. Così il 4’06”316 di Cali, che vale il 13° posto assoluto e l’8° tra le nazioni europee, va considerato in linea con le aspettative e riscatta anche i 4'12"497 e il 17° posto del gennaio scorso a Cali dovuti anche alla foratura patita da Scartezzini.

La vera sorpresa delle qualificazioni si chiama Russia, unico quartetto sceso sotto i quattro minuti (3’59”924), seguito dalla Svizzera (4’00”339), dall’Australia (4’01”301) e Gran Bretagna (4’01”507).

Queste nazioni si giocheranno domani il passaggio nella finale oro-argento.

Questa la composizione delle semifinali:

1^ Nuova Zelanda-Danimarca

2^ Germania- Cina

3^ Svizzera-Australia

4^ Russia-Gran Bretagna

Le vincitrici della 3^ e 4^ semifinale disputeranno la finale oro-argento.

La finale per il 3° e 4° posto sarà disputata dalle nazioni che avranno fatto registrare i due migliori tempi tra le altre sei semifinaliste

La finale 5°-6° posto dalle nazioni con gli altri due migliori tempi tra le sei semifinaliste

INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI

QUALIFICAZIONI

1. RUSSIA (Serov Alexander, Shilov Sergey, Sokolov Dmitry, Sveshnikov Kirill) 3’59”924; 2. SVIZZERA (Beer Olivier, Kueng Stefan, Pasche Frank, Schir Thery) 4’00”339; 3. AUSTRALIA (Fitter Daniel, Law Jackson, Porter Alexander, Scotson Callum) 4’01”301; 4. GRAN BRETAGNA (Burke Steven, Doull Owain, Tennant Andrew, Wiggins Bradley) 4’01”507; 5. GERMANIA (Bommel Henning, Schomber Nils, Thiele Kersten, Weinstein Domenic) 4’02”217; 6. NUOVA ZELANDA (Gate Aaron, Kergozou Nicholas, Karwowski Cameron, Mudgway Luke) 4’02”394; 7. DANIMARCA (Pedersen Casper, Larsen Niklas, Madsen Frederik, Von Folsach Casper) 4’03”790; 8. CINA (Fan Yang, Qin Chen Lu, Shen Ping An, Yuan Zhong) 4’04”262; 9. OLANDA (Veldt Tim, Beukeboom Dion, Eefting Roy, Van Schip Jan-Willem) 4’04”470; 10. FRANCIA (Boudat Thomas, Coquard Bryan, Ermenault Corentin, Morice Julien) 4’04”771; 11. COLOMBIA (Arango Carvajal Juan Esteban, Parra Jordan, Restrepo Jhonatan, Sanchez Brayan) 4’05”463; 12. CANADA (Veal Ed, Caves Aidan, Jamieson Adam, Mackinnon Sean) 4’05”535; 13. ITALIA (Viviani Elia, Bertazzo Liam, Lamon Francesco, Scartezzini Michele) 4’06”316; 14. BIELORUSSIA (Ramanau Raman, Akhramenka Yauheni, Karaliok Yauheni, Shemetau Mikhail) 4’06”361; 15. BELGIO (De Ketele Kenny, Van Hoecke Gijs, De Pauw Moreno, Dufrasne Jonathan) 4’07”514; 16. SPAGNA (Teruel Rovira Eloy, Garcia De Mateos Rubio Vicente, Mora Vedri Sebastian, Torres Barcelo Albert) 4’07”663; 17. IRLANDA (English Felix, Downey Mark, Potts Marc, Ryan Fintan) 4’13”038; 18. UCRAINA (Gladysh Roman, Hryniv Vitaliy, Kreminskyi Vladyslav, Vasilyev Maksym)