2 Novembre Nov 2015 0336 one year ago

CDM PISTA: Elia Viviani terzo sul podio di Cali

L’azzurro conquista il bronzo al termine di una sfida serratissima con il russo Manakov (oro) e il tedesco Kluge (argento) – Simona Frapporti 14^ assoluta e ottava europea

Omnium Cali

Cali (COL) (1/11) – Al termine di un confronto serratissimo Elia Viviani è riuscito a salire ancora una volta sul podio dell’omnium. Nella specialità multipla il risultato non è mai scontato. Soprattutto la corsa a punti, sesta e ultima prova, può riservare ogni sorpresa. A Cali il campione azzurro è partito nel carosello finale con il miglior punteggio, grazie al secondo posto nel giro lanciato e, soprattutto, al 14° posto di Manakov che questa specialità non la digerisce proprio. Eppure il vantaggio di 14 punti non lo ha messo al riparo dalla reazione del russo, che insieme a Kluge è riuscito a guadagnare un giro e i relativi 20 punti rovesciando le sorti della gara. Con il totale di 182 Manakov si è preso l’oro, mentre il tedesco con 178 ha fatto suo l’argento. Viviani ha rischiato persino di perdere il bronzo. C’è voluto il classico colpo di reni nell’ultimo sprint per agguantare il punto che ha lasciato fuori del podio l’olandese Tim Veldt: 173 contro 172, brivido finale di una gara mozzafiato ed emozionante.

Nessuna sorpresa, invece, nell’omnium femminile. La superiorità di Laura Trott è tale da non lasciare spazio alle rivali. Con 213 punti la britannica ha vinto l’oro. Ben 53 lunghezze la separano dalla francese Laurie Berton, medaglia d’argento. Molto incerta, invece, la battaglia per il bronzo tra Sarah Hammer e Kirsten Wild. L’americana ha avuto la meglio sull’olandese con 153 punti contro 151.

Simona Frapporti esce a testa alta dalla mischia: 14^ assoluta e ottava tra le europee.

Grande vittoria del russo Denis Dmitriev nella velocità contro l’olandese Jeffrey Hoogland, bronzo al tedesco Max Niederlag, quarto Maximilian Levy.

La tedesca Kristina Vogel si è aggiudicata l’oro del keirin superando la cinese Guo Shuang e la russa Ekaterina Gnidenko.

Il Madison maschile ha chiuso la prima prova di Coppa del Mondo 2015-2016 a Cali. Decisiva la fuga delle coppie tedesca e spagnola. Con il giro di vantaggio è diventato un duello che la Germania (Kersten Thiele e Leon Rohde) ha vinto sulla Spagna (Sebastian Mora e Albert Torres) per 6 punti contro 4. Medaglia di bronzo alla Svizzera (Stefan Kueng e Thery Schir), che ha ottenuto il migliore punteggio (19) senza riuscire a colmare il gap del giro perso alle prime battute. La giovane coppia azzurra formata da Liam Bertazzo e Francesco Lamon non è mai entrata nel vivo della gara e si è piazzata al decimo posto a tre giri dai vincitori.

Questo primo round del challenge UCI è stato vinto dalla Germania con 5 medaglie (3 ori, 1 argento e 1 bronzo), seguita dalla Russia con 4 medaglie (3 ori e 1 bronzo), terza la Cina con 2 medaglie (2 ori).

OMNIUM DONNE

4^ prova (500 metri): 1. Hsiao Mei Yu (Tpe) 35”025; 2. Berton Laurie (Fra) 35”264; 3. Trott Laura (Gbr) 35”459; 4. Mejias Garcia Marlies (Cub) 35”612; 5. Tsukagoshi Sakura (Giap) 35”847; 6. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa) 35”885; 7. Balabolina Tamara (Rus) 36”208; 8. Sharakova Tatsiana (Blr) 36”345; 9. Diao Xiao Juan (Hkg) 36”480; 10. Frapporti Simona (Ita) 36”516 (6^ europa)

5^ prova (giro lanciato): 1. Berton Laurie (Fra) 13”985; 2. Trott Laura (Gbr) 14”127; 3. Mejias Garcia Marlies (Cub) 14”139; 4. Wild Kirsten (Ola) 14”239; 5. Hsiao Mei Yu (Tpe) 14”243 ; 6. Diao Xiao Juan (Hkg) 14”258; 7. Hammer Sarah (Usa) 14”258; 8. Sharakova Tatsiana (Blr) 14”281; 9. Knauer Anna (Ger) 14”416; 10. Olaberria Dorronsoro Leire (Spa) 14”487; 22. Frapporti Simona (Ita) 15”031 (

6^ prova (corsa a punti) e CLASSIFICA FINALE: 1. Laura Trott (Gbr) p. 213; 2. Laurie Berton (Fra) p. 160; 3. Sarah Hammer (Usa) p. 153; 4. Kirsten (Wild Ola) p. 151; 5. Tatsiana Sharakova (Blr) p. 144; 6. Leire Olaberria Dorronsoro (Spa) p. 131; 7. Marlies Mejias Garcia (Cub) p. 124; 8. Jasmin Glaesser (Can) p. 123: 9. Mei Yu Hsiao (Tpe) p. 123; 10. Anna Knauer (Ger) p. 112; 14. Simona Frapporti (Ita) p. 90.

OMNIUM UOMINI

4^ prova (Km da fermo): 1. Teklinski Adrian (Pol) 1’02”673; 2. Welsford Sam (Aus) 1’02”977; 3. Veldt Tim (Ola) 1’02”977; 4. Leung Chun Wing (Hkg) 1’03”121; 5. Oliveira Ivo Emanuel (Por) 1’03”244; 6. Arango Carvajal Juan Esteban (Col) 1’03”251; 7. Jonathan Dibben (Gbr) 1’03”496; 8. Park Sang Hoon (Cor) 1’032616; 9. Kluge Roger (Ger) 1’03”621; 10. Manakov Viktor (Rus) 1’03”830; 12. Viviani Elia (Ita) 1’04”054

5^ prova (giro lanciato): 1. Welsford Sam (Aus) 12”878; 2. Viviani Elia (Ita) 13”080; 3. Park Sang Hoon (Cor) 13”160; 4. Teklinski Adrian (Pol) 13”173; 5. Veldt Tim (Ola) 13”249; 6. Oliveira Ivo Emanuel (Por) 13”306; 7. Kluge Roger (Ger) 13”309; 8. Boudat Thomas (Fra) 13”365; 9. Veal Ed (Can) 13”373; 10. Leung Chun Wing (Hkg) 13”408; 14. Manakov Viktor (Rus) 13”580.

6^ prova (corsa a punti) e CLASSIFICA FINALE: 1. Viktor Manakov (Rus) p. 182; 2. Roger Kluge (Ger) p. 178; 3. Elia Viviani (Ita) p. 173; 4. Tim Veldt (Ola) p. 172; 5. Jonathan Dibben (Gbr) p. 164; 6. Ignacio Prado (Mex) p. 162; 7. Sang Hoon Park (Cor) p. 160; 8. Aaron Gate (Nzl) p. 154; 9. Thomas Boudat (Fra) p. 150; 10. Adrian Teklinski (Pol) p. 147

VELOCITÀ UOMINI

FINALE 1-2: 1. Dmitriev Denis (Rus); 2. Hoogland Jeffrey (Ola)

FINALE 3-4: 3. Niederlag Max (Ger); 4. Levy Maximilian (Erd)

KEIRIN DONNE

FINALE 1-6: 1. Kristina (Vogel Ger); 2. Guo Shuang (Msp); 3. Ekaterina Gnidenko (Rus); 4. Cueff Virginie (Fra); 5. Wai Sze Lee (Hkg); 6. Tianshi Zhong (Cina)

FINALE 7-12: 7. Stephanie Morton (Jay); 8. Simona Krupeckaite (Ltu); 9. Anastasiia Voinova( Rvl); 10. Lin Junhong (Sly); 11. Kayono Maeda (Jpc); 12. Lyubov Basova (Ucr).

MADISON UOMINI

1. GERMANIA (Kersten Thiele - Leon Rohde) p.6
2. SPAGNA (Sebastian Mora - Albert Torres) p. 4

a un giro:
3. SVIZZERA (Stefan Kueng - Thery Schir) p. 19
4. COLOMBIA (Edwin Avila - Jordan Parra) p.12
5. UCRAINA (Roman Gladysh- Vladyslav Kreminskyi) p.7
6. AUSTRALIA (Daniel Fitter- Jackson Law) p.6
7. NUOVA ZELANDA (Cameron karwowski - Luke Mudgway) p.6
8. HONG KONG (King Lok Cheung - Chun Wing Leung) p. 3

a due giri:
9. BELGIO (Lindsay De Vylder - Moreno De Pauw) p. 2

a tre giri:
10. ITALIA (Liam Bertazzo - Francesco Lamon) p.1
11. BIELORUSSIA (Yauheni Akhramenka - Raman Ramanau) p.0