9 Aprile Apr 2016 1900 one year ago

COPPA NAZIONI U23: Fiandre allo sloveno David Per, nono Ballerini

Sul podio il britannico Dibben e il francese Ermenault – Giorna no per gli azzurri bersagliati dalla sfortuna

Ballerini Per Copia

Oudenaarde (BEL) (9/4) – Il Giro delle Fiandre Under23, seconda prova di Coppa Nazioni UCI, va allo sloveno David Per (Adria Mobil). Già quarto alla Gand-Wevelgem, lo sloveno (foto destra) ha regolato in volata ristretta il britannico Jonathan Dibben (Team Wiggins) e il francese Corentin Ermenault .

Giornata decisamente no per gli azzurri di Marino Amadori: dopo 20 km dal via Nicola Bagioli cade, riesce a rientrare ma perde tempo e terreno preziosi. Dopo 84 km dal via è la volta di Oliviero Troia: vittima di una caduta che lo ha costretto allo stop, per lui una radiografia in ospedale ed una gran bella botta.

Dopo 150 km dal via, è cioè a 16 km dall'arrivo, l'altro azzurro Simone Consonni, punta della Nazionale, fora. Putroppo non c'è più il tempo di riorganizzarsi insieme ai suoi compagni. Salva il bilancio il nono posto di Davide Ballerini, protagonista di un bel finale (foto a sinistra).

La corsa si anima poco dopo lo start. Attaccano in cinque: Bohdan Musiienko (Ucraina), Yevgeniy Gidich (Kazakistan), Filip Bengtsonn (Svezia), Michael O’Loughlin (Irlanda), Alexander Cowan (Canada). Una foratura costringe il canadese a desistere. Gli altri quattro proseguono di buon accordo e portano il vantaggio fino a 4’36” al km 55. La reazione del gruppo è veemente. A poco meno di 70 chilometri dall’arrivo l’ucraino Musiienko si arrende mentre gli altri tre continuano per una decina di chilometri prima di imitarlo.

Rilanciano il guanto Ole Forgang (Norvegia) e William Barta (Stati Uniti) scremando un gruppo con Piet Allegaert (Belgio), Peter Lenderink e Pascal Eenkhoorn (Olanda), James Shaw (Gran Bretagna), Yevgeniy Gidich (Kazakistan), Sean Mackinnon (Canada), Krists Neilands (Lituania) e ancora Michael O’Loughlin (Irlanda) e Filip Bengtsson (Svezia), già presenti nella fuga della prima ora.

Poco dopo si riportano in testa con un bell’inseguimento l’italiano Davide Ballerini, il danese Mads Pedersen e lo spagnolo Jon Irisarri Rincon.

A 45 chilometri dall’arrivo il gruppo torna compatto. Ci prova allora lo statunitense Adrien Costa inseguito da Artem Nych (Russia), David Per (Slovenia), Lucas Eriksson (Svezia) ed Edward Dunbar (Irlanda), che in breve lo raggiungono. Sul Wolvenberg, ultimo muro, cede l’irlandese Dunbar mentre il norvegese Amund Grondahl Jansen riesce a riportarsi sui quattro al comando. A 12” insegue un primo gruppetto di 17 corridori.

La volata vede sfrecciare davanti a tutti lo sloveno David Per, al primo successo stagionale.

I prossimi appuntamenti di Coppa delle Nazioni Under 23 sono il 15 e 16 aprile in Olanda con lo ZLM-Roompot Tour e il 5 maggio con la Corsa della Pace.

ORDINE D’ARRIVO

1. David Per (Slovenia)
2. Jonathan Dibben (Gran Bretagne)
3. Corentin Ermenault (Francia)
4. Amund Grondahl Jansen (Norvegia)
5. Krists Neilands (Lettonia)
6. Artem Nych (Russia)
7. Adrian Costa (USA)
8. Ivan Garcia Cortina (Spagna)
9. Davide Ballerini (Italia)
10. Cees Bol (Olanda)