5 Maggio Mag 2016 1842 one year ago

EUROPEI MTB: Alla Svizzera il titolo Team Relay

Gli elvetici hanno preceduto Francia e Germania, brava ma sfortunata l'Italia dei giovani che si piazza al settimo posto

Teamrelay Staffettasvizzera

Huskvarna (SVE) (5/5) – La Svizzera si aggiudica il primo titolo dei Campionati Europei MTB 2016 cominciati oggi a Huskvarna, in Svezia con la spettacolare staffetta Team Relay. Il quartetto composto da Marcel Guerrini, Vital Albin, Jolanda Neff e Lars Forster ha tagliato il traguardo in 55’35”6410 seguito dalla Francia (Victor Koretzky, Axel Zingle, Pauline Ferrand Prevot e Jordan Sarrou) a 1’10”, terza a 1’16”la Germania (Egger Georg, Niklas Schehl, Sabine Spitz e Ben Zwiehoff), vincitrice lo scorso anno davanti ai rossocrociati.

LA GARA DEGLI AZZURRI

Italia Teamrelaysvezia

Più che pregevole il settimo posto conquistato nonostante una serie d'incidenti dalla giovane Italia rappresentata da Luca Braidot, Francesco Bonetto, Lisa Rabensteiner e Gioele Bertolini con il tempo di 58’39”2260 a 3’14” dai primi.

Un primo contrattempo ha colpito subito Luca Braidot. Rimasto nelle posizioni inferiori ha tentato di risalire ma sulla discesa l’olandese gli ha dato filo da torcere ed ha perso il pedale. Destino abbastanza simile per lo junior Bonetto, secondo azzurro al via, che ha subito, e per un paio di volte, un guasto alla catena, perdendo così ancora terreno e tempo preziosi. Per l’azzurra Lisa Rabensteine, terza frazionista e Gioele Bertolini, ultimo azzurro al via, una gara di rimonta. Ma ormai il gap che separava l’Italia dal podio era notevole: “Un vero e proprio rammarico – dice il CT –. Non ci siamo mai sentiti in gara. Pregevoli i tentativi di Lisa e Gioele sul finale di gara quando ormai i giochi erano fatti”.

La gara è stata accesa nella terza frazione dal duello tra l’Olanda e la Svizzera. Decisiva l’ultima frazione con l’elvetico Lars Forster contrapposto ad Annemarie Worst, che ha dovuto cedere agli avversari maschi molte posizioni.

Al primo cambio lo svizzero élite Marcel Guerrini precedeva di qualche metro il francese under 23 Victor Koretzsky, più lontano il ceco Jan Vastli con una decina di secondi di vantaggio sull’azzurro Luca Braidot penalizzato dalla perdita del pedale in discesa.

Al secondo giro ancora appaiate Svizzera e Francia con Vital Albin e Axel Zingle, a 40” l’olandese Michiel Van der Heijden e il tedesco Niklas Schehl, mentre l’azzurro Francesco Bonetto, afflitto da guasti meccanici, scivolava in decima posizione.

Nella terza frazione lo junior olandese Marc Bouwmeester superava la svizzera Jolanda Neff e la francese Pauline Prevot Ferrand, con Lisa Rabesteiner che riportava l’Italia in ottava posizione.

Il finale era tutto dell'under 23 svizzero Lars Foster. Testa a testa tra il francese Jordan Sarrou e il tedesco Ben Zwiehoff per il secondo e terzo posto. Gioele Bertolini risaliva un altro gradino concludendo in settima posizione.

DOMANI l'ELIMINATOR

Questi gli azzurri scelti da Pallhuber per l'Eliminator di domani (finali alle ore 18,30):

Daniele Braidot Forestale Cicli Olympia Vittoria

Mirko Tabacchi Forestale Cicli Olympia Vittoria

Maximilian Vieider Ktm - Protek – Dama

Anna Oberparleiter Team Lapierre - Trentino - Ale'

Nadir Colledani Bettinbike Racing Team Asd

Stefano Valdrighi Elios Factory Racing

“Sul percorso insidioso dei campionati europei ciò che conta è prendere subito posizione – dice il CT Pallhuber –. Considerando che in una gara come questa sono molti i fattori che incidono sul risultato anche la batteria in cui si parte. Abbiamo al via il vice campione italiano Tabacchi, il tricolore 2015 Vieder e la vice campionessa europea del 2015, Oberrparleiter. Insomma – conclude il CT – abbiamo buone possibilità di fare bene”.

RISULTATO TEAM RELAY

1. SVIZZERA (Marcel Guerrini, Vital Albin Switz, Jolanda Neff, Lars Forster) 55’35”6410

2. FRANCIA (Koretzky Victor, Zingle Axel, Ferrand Prevot Pauline, Sarrou Jordan) 56’45”0220

3. GERMANIA (Georg Egger, Niklas Schehl, Sabine Spitz, Ben Zwiehoff) 56’51”4830

4. REP: CECA (Jan Vastl, Richard Holec, Jitka Skarnitzlova, Ondrej Cink) 57’45”0150

5. GRAN BRETAGNA(Paton Iain, Gascoyne William, Richards Evie, Fergsuon Grant) 57’53"4670

6. SPAGNA (Duran Reig Josep, Cullell Estape Jofre, Martin Rodriguez Rocio, Coloma Nicolas Carlos) 58’10”3030

7. ITALIA (Braidot Luca, Bonetto Francesco, Rabensteiner Lisa, Bertolini Gioele) 58’39”2260

8. OLANDA (Vader Milan, Van Der Heijden Michiel, Bouwmeester Marc, Worst Annemarie) 58’15”2680

9. SVEZIA (Linde Emil, Hedlund Emil, Gustafzzon Linn, Lindgren Emil) 58’30”2040

10.NORVEGIA (Fagerhaug Petter, Kristiansen Sondre, Sveum Elisabeth, Siggerud Martin) 58’44”2230

11.RUSSIA (Seledkov Ivan, Lunde Pavel, Anoshina Ekaterina, Vavilov Arsentii)

12.SLOVACCHIA (Lami Michal, Stocek Matus, Keseg Stevkova Janka, Salak Tomas)

13.POLONIA (Malinkiewicz Rita, Budzinski Marcin, Zamrozniak Jakub Poland, Helta Filip)

14.UCRAINA (Titarenko Dmytro, Lukan Pavlo, Belomoina Iana, Prykhodko Konstantyn)

GALLERIA FOTO di Michele Mondini