11 Agosto Ago 2016 2229 11 months ago

RIO2016: Inseguimento donne a suon di record

Primato mondiale delle britanniche e italiano, con qualifica, del quartetto formato da Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro, Silvia Valsecchi e Simona Frapporti - Sabato le azzurre tenteranno di migliorarsi ancora

Quartetto inseguimento donne al via qualificazioni Rio 2016

Rio de Janeiro (BRA) (11/8) - L'esordio del torneo di pista al Velodromo Olimpico di Rio è all'insegna dei record e della Gran Bretagna. Nell'Inseguimento a squadre donne le qualificazioni confermano le voci della vigilia, che volevano le britanniche in gran forma. Quando ancora devono scendere in pista gli uomini, il primo bilancio dell'inseguimento donne ci regala un grande record del mondo della Gran Bretagna che ferma i cronometri sul tempo di 4'13"260. Per un torneo che fa il suo esordio, qui a Rio, nella nuova formula di 4 atlete per 4 chilometri, ogni nuovo miglior tempo equivale anche al record olimpico.

Ma in questo festival dei record non poteva mancare anche quello delle azzurre. Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro, Silvia Valsecchi e Simona Frapporti inaugurano l'esordio del trenino azzurro all'Olimpiade con il nuovo limite italiano di 4'25"543. Limite che vale il settimo posto per pochi centesimi dietro la Cina (sesto tempo in 4'26"226) e quindi il passaggio del turno e la possibilità, sabato prossimo, di concorrere per cercare di migliorare il proprio piazzamento.

C'è anche la teorica possibilità di entrare nella finale per il 3°-4° posto. Infatti, la finale oro-argento sarà tra le vincitrici delle semifinali Gran Bretagna-Canada (quarto tempo delle qualifiche in 4'19"599) e Stati Uniti-Australia, rispettivamente secondo e terzo tempo in 4'14"286 contro 4'19"059. La finale per il bronzo sarà determinata dai primi due tempi delle restanti sei nazioni.

"La tensione ci ha un pò limitato - ha detto Dino Salvoldi al termine della prova -, le ragazze valgono un tempo ancora migliore. I primi due obiettivi li abbiamo già raggiunti: qualificazione e record. Ora proviamo a rincorrere il miglior piazzamento possibile. Comunque non posso che fare, già da questa sera, i complimenti alle mie atlete per questa gara."

In base ai tempi stabiliti la sfida per il titolo sarà con ogni probabilità tra Gran Bretagna e Stati Uniti, mentre le candidate più accreditate per la finale terzo e quarto posto sono l'Australia, il Canada, e la Nuova Zelanda.

Ordine arrivo donne