13 Agosto Ago 2016 2303 9 months ago

RIO2016: Gbr siderale, l'Italia cresce ancora

In un torneo dell'inseguimento contrassegnato da 4 record mondiali si fa onore il trenino azzurro che abbassa ancora il limite nazionale e chiude al 6° posto - Oro del Keirin donne all'olandese Ligtlee - Viviani sulla rampa di lancio dell'Omnium: la start list

Azzurreins 13Agosto

Rio de Janiero (Bra) - Si chiude specularmente alla prova degli uomini, il torneo dell’inseguimento per le azzurre di Dino Salvoldi, sia per quanto riguarda i risultati ottenuti che per il modo con cui sono maturati. Nella terza giornata di gare dedicata alla pista il quartetto formato da Tatiana Guderzo, Silvia Valsecchi, Simona Frapporti, Francesca Pattaro e Beatrice Bartelloni ha puntato tutto nel 1° turno, quello che avrebbe potuto portarle nella finale per il 3°-4° posto. La formazione schierata nella mattina di Rio da Salvoldi era la stessa che aveva ottenuto il settimo tempo nelle qualificazioni e il record italiano, ovvero Guderzo, Frapporti, Pattaro e Valsecchi.

Dino Salvoldi, commentando quel risultato, aveva detto: “Le ragazze valgono un tempo ancora migliore…”. In effetti oggi le azzurre hanno trovato la concentrazione necessaria per limare di circa due secondi e mezzo il limite italiano, mettendosi dietro le spalle anche l’inevitabile emozione per l’esordio olimpico.

Ma dopo la bella prestazione di questa mattina era difficile pensare che, nella sezione del pomeriggio, le azzurre si potessero ripetere per un quinto posto che alla prova dei fatti poco cambia nella lettura generale di queste Olimpiadi. Ci ha provato, Salvoldi, a tenere alta la tensione, offrendo la possibilità di fare il personale esordio olimpico a Beatrice Bartelloni al posto di Simona Frapporti. Ma l’Australia, alla prova dei fatti, è ancora un gradino più su. In altri tempi, neanche tanto lontani, pensare di giocarsi una finalina olimpica con le aussie sarebbe stata pura fantasia. Questo per dare l’idea dei grandi progressi realizzati dalla formazione di Salvoldi. Alle spalle di queste atlete, poi, sta crescendo una generazione di campionesse, in grado, neanche un mese fa, di segnare il nuovo record del mondo tra le juniores. Tra queste anche quella Balsamo che, nonostante la giovane età, è stata inserita alla vigilia tra le riserve in patria di queste Olimpiadi.

Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi massimi che ci eravamo prefissati alla vigilia – ha detto Salvoldi al termine del torneo -. Abbiamo provato con coraggio anche nell'ultima prova a tenere il ritmo dell'Australia, ma non ci siamo riusciti. Chiudiamo una grande Olimpiade (record del mondo battuti a ripetizione, ndr.) con tanti risultati e ottimi progressi.”

Quartetto britannico donne

Non sarebbe giusto chiudere il capitolo relativo all’inseguimento femminile senza dedicare il giusto tributo ad una formazione, quella britannica, che ha impressionato forse anche più dei colleghi maschi. Alle prese con un avversario ostico come il quartetto Usa, capace di segnare il nuovo limite del mondo nel primo turno della mattina, Katie Archibald, Laura Trott, Elinor Barker e Joanna Rowsell-Shand hanno risposto con un doppio record (la mattina e la sera in finale) che ha lasciato stupefatto il mondo. Il nuovo limite, 4’10”236, è un tempo che farebbe invidia a numerosi quartetti maschili e che traghetta questa disciplina in una nuova era.

L'altro titolo assegnato questa sera, il keirin donne, ha finalmente trovato un'altra destinazione che non fosse la Gran Bretagna. L'olandese Elis Ligtlee ha sorpreso la favorita Rebecca James. Al terzo posto l'australiana Anna Meares.

Antonio Ungaro

PROSSIME GARE DI CICLISMO SU PISTA

(in neretto le prove con gli azzurri)

DOMENICA 14 AGOSTO

21.00: Sprint, turno di qualificazione, 16esimi di finale e ripescaggi (femminile); OMNIUM UOMINI, prime tre prove; Sprint, finale per il bronzo (maschile); Sprint, finale per l’oro (maschile)

LUNEDÌ 15 AGOSTO

15.00: Sprint, ottavi di finale e ripescaggi (femminile); OMNIUM UOMINI, quarta prova; Omnium, prima prova (femminile)

21.00: OMNIUM UOMINI, ultime due prove; Omnium, seconda e terza prova (femminile)

MARTEDÌ 16 AGOSTO

15.00: Sprint, quarti di finale (femminile); Keirin, primo round (maschile); Omnium, quarta prova (femminile)

21.00: Sprint, semifinali (femminile); Omnium, ultime due prove (femminile); Keirin, secondo round (maschile); Sprint, finale per il bronzo (femminile); Sprint, finale per l’oro (femminile); Keirin, finale per le medaglie (maschile)

Viviani 14Agosto

ELIA VIVIANI SULLA RAMPA DI LANCIO

Domani il programma prevede solo sessione pomeridiana (serale per l'Italia) con l'esordio dell'Omnium maschile e del nostro Elia Viviani, che sarà impegnato nello Scratch (ore 21,40), Inseguimento Individuale (22,50) e Eliminazione (00,15).

Questa la start list dello Scratch, prima delle sei prove. Da percorrere 60 giri per un totale di 15 km.

At the fence

5 GAVIRIA RENDON Fernando COL

2 O'SHEA Glenn AUS

18 PRADO Ignacio MEX

4 MONTEIRO Gideoni BRA

8 BOUDAT Thomas FRA

15 KUBOKI Kazushige JPN

16 ZAKHAROV Artyom KAZ

22 KENNETT Dylan NZL

12 LEUNG Chun Wing HKG

At the blue band

11 KLUGE Roger GER

6 HANSEN Lasse Norman DEN

14 VIVIANI Elia ITA

19 VELDT Tim NED

23 SUTER Gael SUI

24 LEA Bobby USA

3 DE BUYST Jasper BEL

9 CAVENDISH Mark GBR

17 PARK Sanghoon KOR