11 Ottobre Ott 2016 1152 one year ago

MONDIALI STRADA: McNulty domina la crono juniores

Lo statunitense, già terzo lo scorso anno a Richmond, vince con 35" sul danese Berg e 53" sul connazionale Garisson - Azzurri lontani: Konychev 27°, Covi 32°.

podio crono juniores

Doha (QAT) (11/10) - Brandon McNulty è il nuovo campione del mondo cronometro juniores. Ha conquistato il titolo sul circuito di Doha al termine di una prova nettamente superiore a quella dei pari età, chiudendo i 28,9 km in 34’42” (alla media di quasi 50 k/h) e vincendo il braccio di ferro con il danese Mikkel Berg. Poca gloria, ma era preventivato alla vigilia anche dallo stesso tecnico azzurro Rino De Candido, per i due azzurri in gara: Alessandro Covi ha chiuso al 32° posto con il tempo 37’56”, mentre Alexander Konychev ha fatto leggermente meglio, finendo al 27° posto con 37’40”.

La crono juniores è vissuta sul duello tra due “scuole”: da una parte quella danese, che ha messo in mostra Mikkel Bjerg (2°) e Julius Johansen (4°), dall’altra quella statunitense, rappresentata dal neo campione del mondo e da Ian Garisson (3°), partito all’inizio della crono e per lungo tempo medaglia d’argento.

Brandon McNulty, che ha distrutto la concorrenza correndo con un tempo che tra gli U23 gli avrebbe permesso di salire sul podio (con un rapporto bloccato!), quest’anno si è già messo all’attenzione internazionale in diverse prove della Coppa delle Nazioni: il Tour de l’Abitibi e il Trofeo Karlsberg (e nelle relative prove a cronometro) e la crono del Tour du Pays de Vaud. E’ partito, in virtù di questi piazzamenti, tra gli ultimi, migliorando nel corso della gara tutti gli intertempi, mostrando un’evidente attitudine a questo esercizio, confermata anche dal terzo posto lo scorso anno, quando era ancora al primo anno, nel mondiale in casa di Richmond.

L’attenzione adesso si sposta sulla crono donne elite, che partiranno verso le ore 12 (ora italiana). Elena Cecchini partirà alle ore 13,54.

ORDINE DI ARRIVO - 1. Mcnulty Brandon (Usa) 34’42”29; 2. Bjerg Mikkel (Den) a 35”18; 3. Garrison Ian (Usa) a 53”08; 4. Johansen Julius (Den) a 1’02”55; 5. Apers Ruben (Bel) a 1’24”05; 6. Knotten Iver (Nor) a 1’32”99; 7. Habtom Awet (Eri) a 1’40”02; 8. Hirschi Marc (Sui) a 1’43”70; 9. Primozic Jaka (Slo) a 1’53”95; 10. Mobach Jarno (Ned) a 2’00”53; 27. Konychev Alexander (Ita) a 2’58”36; 32. Covi Alessandro (Ita) a 3’13”93.