15 Gennaio Gen 2017 1253 8 months ago

CDM CX: Grande Bertolini secondo tra gli U23

A Fiuggi il primo a tagliare il traguardo nella seconda gara della giornata è l'iridato Iserbyt, l'azzurro chiuso in partenza è poi autore di una grande rimonta

Under23 Podio

Fiuggi (FR) (15/1) - Spettacolo nella seconda prova di giornata a Fiuggi, nella prova italiana della Telenet Uci Cyclocross World Cup. La gara Under 23 è stata infatti molto emozionante, ci sono stati continui cambiamenti in testa alla classifica e fino agli ultimi metri il risultato del podio è stato tutt’altro che scontato. Il percorso allestito dall’Asd Romano Scotti sta quindi regalando grande spettacolo grazie alle sue salite, discese e contropendenze che caratterizzano il circuito nel parco Fonte Anticolana.

Ottima partenza per la nazionale belga, in particolare per Eli Iserbyt e Quinten Hermans, che hanno approfittato di una caduta per allungare fin da subito sugli inseguitori. L’incidente ha fatto attardare anche Gioele Bertolini, il quale, grazie anche all’aiuto di Jakob Dorigoni, è riuscito a rientrare in fretta sui migliori. Da lì si è scatenata la rimonta del corridore azzurro, che ha lottato a lungo con Hermans e con l’olandese Joris Nieuwenhuis, leader della classifica Telenet Uci Cyclocross World Cup: il campione del mondo si impone con grande autorevolezza, mentre Bertolini chiude con un’esaltante seconda posizione; terzo Hermans.

Dopo la vittoria nella prova inaugurale di Valkenburg, in Olanda, l’azzurro sale nuovamente sul podio e consolida il terzo posto nella classifica del Challenge UCI che vede in testa l’olandese Nieuwenhuis, oggi assente, davanti al belga Hermans.

“Sono molto felice per questo podio afferma Gioele Bertolini dopo il traguardosono rimasto coinvolto nella caduta iniziale e devo dire grazie a Dorigoni che mi ha dato una bella mano a rientrare sui migliori. Iserbyt ha dimostrato ampiamente di meritare la maglia che indossa: a un certo punto, nel finale, lo avevo messo nel mirino, ma lui ha aperto il gas ed è riuscito a vincere con grande merito. Mi sento veramente bene e sono fiducioso in vista dei prossimi appuntamenti con la nazionale”.

Tra gli altri azzurri in gara si sono distinti Antonio Folcarelli, Jakob Dorigoni e Michele Bassani, rispettivamente al 17°. 18° e 19° posto con un ritardo vicino ai tre minuti.

Bertolinifiuggi