30 Gennaio Gen 2017 0828 6 months ago

SAN JUAN: La Vuelta a Mollema

L’olandese si aggiudica la classifica finale, ultima tappa a Max Richeze, Nibali in fuga si arrende ai 3 km - Il bilancio finale del CT Villa

Mollema Sanjuan1

San Juan (ARG) (30/01) - Va all’olandese Bauke Mollema la 35ma edizione della Vuelta a San Juan, con il 30enne della Trek-Segafredo che si aggiudica così la sua prima corsa dell’anno. Sul podio finale della gara argentina con lui ci sono lo spagnolo Oscar Sevilla e il colombiano Rodolfo Torres, che corre con l’Androni-Sidermec.

Una frazione, quest’ultima, che non manca di regalare emozioni. Dopo che i primi tentativi di fuga vengono neutralizzati, all’attacco va Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), nel tentativo di far saltare il banco. Assieme al siciliano, in fuga altri due corridori: gli argentini Julián Barrientos (Equipo Bolivia) e Juan Pablo Dotti (SEP San Juan). I tre guadagnano oltre un minuto e mezzo, e Nibali balza provvisoriamente in testa alla classifica generale, prima che la Trek-Segafredo di Mollema si organizzi e conduca l’inseguimento.

Mentre i due argentini si rialzano, Nibali prosegue nella sua azione, salvo essere definitivamente riassorbito a 3 km dalla conclusione. Ai meno due parte in contropiede Richeze: il corridore di casa guadagna subito un centinaio di metri e non viene più ripreso, vincendo la settima ed ultima tappa. Si tratta della seconda vittoria in due giorni. Il gruppo giunge a 3” regolato dal suo compagno di squadra Tom Boonen, che anticipa gli italiani Matteo Malucelli (Androni-Giocattoli), Andrea Guardini (UAE Abu Dhabi) e Nicola Ruffoni (Bardiani-CSF).

Ottima prestazione di Attilio Viviani, finito all'ottavo posto dell'ordine di arrivo. "Ha finito il circuito in crescendo, era il più reattivo e quindi gli è stada data l'opportunità di fare lo sprint" racconta a fine gara il CT Villa. E aggiunge: "Si è mosso bene ed ha fatto un buon risultato, nonostante la volata sia stata un po' anomala. Pensavamo in un treno Quick-Step, invece hanno fatto un attacco con Richeze all'ultimo km e sono saltati un po' i punti di riferimento".

IL BILANCIO FINALE DEL CT VILLA

“Una trasferta positiva”. E’ così che viene definita la Vuelta San Juan 2017 dal CT Marco Villa, che ha guidato la Nazionale pista per tutta la durata della competizione. “L’intento di quest’esperienza era quello di proseguire il lavoro del ritiro di Valencia col fondo su strada. Abbiamo potuto svolgere e completare un blocco di lavoro che ci permetterà di avvicinarci al meglio alle sfide internazionali di pista. Ringrazio gli organizzatori per l'invito e l'opportunità dataci”.

Un’esperienza diversa dal solito, grazie alla quale gli azzurri “hanno avuto anche l’onore di lavorare per un leader come Elia Viviani, soprattutto i primi giorni, assieme alle grosse squadre Pro-Tour. Il nostro obiettivo principale era quello di permettere ad Elia di fare più sprint possibili. E dal canto suo lui è stato bravissimo a farli sentire protagonisti”. Così è stato: Attilio Viviani, Federico Sartor, Francesco Lamon, Michele Scartezzini e Davide Plebani hanno fatto un ottimo lavoro di gruppo, permettendo al campione olimpico dell’Omnium di arrivare per tre volte al secondo posto, dietro a campioni del calibro di Fernando Gaviria e Tom Boonen (Quick-Step Floors).

La fortuna non è stata dalla parte di Elia, che ha dovuto abbandonare il circuito alla quinta tappa per forti dolori addominali. Viviani voleva vincere almeno una delle sette prove, ma non torna a casa del tutto insoddisfatto. La Nazionale è volata in Argentina con l’obiettivo di raccogliere esperienza e trovare la condizione migliore in vista dei Mondiali pista, dando il 100% e onorando la maglia azzurra. E questo, di bersaglio, è stato centrato in pieno.

Comunicazione FCI

7^ TAPPA

1. Ariel Maximiliano Richeze (Arg) Quick Step Floors 2:16:48
2. Tom Boonen (Bel) Quick Step Floors 0:00:03
3. Matteo Malucelli (Ita) Androni Giocattoli - Sidermec 0:00:03
4. Andrea Guardini (Ita) UAE Abu Dhabi 0:00:03
5. Nicola Ruffoni (Ita) Bardiani - CSF 0:00:03
6. Jose Luis Rivera (Arg) Equipo Continental Municipalidad de Pocito 0:00:03
7. Ramunas Navardauskas (Ltu) Bahrain - Merida 0:00:03
8. Attilio Viviani (Ita) Nazionale Italia 0:00:03
9. Daniel Juarez (Arg) Asociacion Civil Mardan 0:00:03
10. Mattia Viel (Ita) Unieuro Trevigiani - Hemus 1896 0:00:03

CLASSIFICA FINALE

1. MOLLEMA, Bauke TREK - SEGAFREDO 20:19:00
2. SEVILLA, Oscar MEDELLIN - INDER 20:19:14
3. TORRES, Rodolfo ANDRONI GIOCATTOLI 20:19:16
4. ESCUELA, Ricardo A.C. VIRGEN DE FATIMA 20:19:20
5. COSTA, Rui Alberto UAE ABU DHABI 20:19:26
6. ROSAS, Laureano SEL. ARGENTINA 20:19:27
7. NAVARDAUSKAS, Ramunas BAHRAIN - MERIDA 20:19:49
8. NIBALI, Vincenzo BAHRAIN - MERIDA 20:20:15
9. BERNAL, Egan Arley ANDRONI GIOCATTOLI 20:20:29
10. SERRY, Pieter QUICK - STEP FLOORS 20:20:31