19 Febbraio Feb 2017 2327 4 months ago

CALI: L'Italia è ancora d'argento

Prova generosa delle azzurre che tentano di rovesciare il pronostico contro l'Australia, conducono per oltre metà gara, poi devono lasciare il passo - Italia leader di Coppa nella specialità

Podiodonnecali

Cali (COL) (19/2) – Ci hanno provato con tutte le forze le azzurre a rovesciare il pronostico nella finale dell’inseguimento a squadre con la favoritissima Australia. Beatrice Bartelloni, Simona Frapporti, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi sono partite a tutta passando in testa al primo e al secondo km. Poi le australiane hanno cominciato la rimonta e c’è stato il sorpasso ai 3000 metri per soli 4/100.

Nell’ultimo km il quartetto italiano si è scomposto. Alla fine oro per l’Australia in 4’25”821 e argento per l’Italia in 4’33”195, ma i tempi a questo punto hanno un valore relativo. Lo standard di ambedue le squadre è un altro, il gap si è ridotto ormai al minimo e la sfida, una volta improponibile, è più che mai aperta. Intanto l’Italia incamera il secondo argento in Coppa del Mondo dopo quello di Glasgow e relega il Canada, medaglia di bronzo ai Giochi di Rio, al terzo posto.

Grazie a questi piazzamenti l'Italia è in testa alla classifica di Coppa della specialità con 1800 punti. Seguono la Gran Bretagna con 1700 punti e la Francia con 1550 punti. Considerata anche l’età media del gruppo rosa a disposizione di Salvoldi, sognare è lecito.

L'ANALISI DEL CT SALVOLDI - "Siamo stati in bgara fino all'ultimo chilometro" racconta il CT Dino Salvoldi a fine gara. E aggiunge: "Poi, dopo la sua terza tirata, Simona Frapporti si è tolta e Beatrice Bartelloni non si è accorta che erano rimaste in 3, perdendo quindi contatto. Ci siamo allungati e abbiamo finito male". L'oro è sfuggito per "un episodio, ma siamo stati comunque forti", assicura il CT.

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE

1° ROUND

  1. GRAN BRETAGNA (Evans Neah, Kay Emily, Lloyd Manon, Nelson Emily) 4’28”548 - POLONIA (Jasinska Edyta, Kaczkowska Justyna, Plosaj Nikol, Rutkowska Natalia) 4’31”543
  2. NUOVA ZELANDA (Botha Bryony, James Kirstie, Keith Alysha, Wollaston Nina) 4’28”913 - COLOMBIA (Colmenares Yeny Lorena, Parra Rojas Jessica Marcela, Salcedo Zambrano Jannie Milena, Valbuena Roa Camila Andrea) 4’38”014
  3. AUSTRALIA (Cure Amy, Ankudinoff Ashlee, Baker Georgia, Wiasak Rebecca) 4’21”580 - CANADA (Roorda Stephanie, Bonhomme Ariane, Brown Laura, Gibson Kinley) 4’24”410.
  4. ITALIA (Bartelloni Beatrice, Frapporti Simona, Pattaro Francesca, Valsecchi Silvia) 4’25”913 - FRANCIA (Delzenne Elise, Berthon Laurie, Borras Marion, Demay Coralie) 4’28”252

FINALE 1-2: 1. Australia (Cure Amy, Ankudinoff Ashlee, Baker Georgia, Wiasak Rebecca) 4’25”821; 2. ITALIA (Bartelloni Beatrice, Frapporti Simona, Pattaro Francesca, Valsecchi Silvia) 4’33”195

FINALE: 3-4: 3. Canada CANADA (Roorda Stephanie, Bonhomme Ariane, Brown Laura, Gibson Kinley) 4’25”789; 4. Francia (Delzenne Elise, Berthon Laurie, Borras Marion, Demay Coralie) 4’33”084