25 Febbraio Feb 2017 0649 9 months ago

LOS ANGELES: Le azzurre passano con il quarto tempo

La semifinale contro gli Stati Uniti rende proibitivo il pass alla finale oro-argento, ma l’Italia può conquistare la finale del bronzo e la Coppa della specialità olimpica

Azzurre Qualificazioni

Los Angeles (USA) (25/2) – Con il quarto tempo di 4’29”653 le azzurre Maria Giulia Confalonieri, Simona Frapporti, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi passano le qualificazioni dell’inseguimento a squadre nell’ultima prova di Coppa del Mondo in corso a Los Angeles.

Gli Stati Uniti, hanno stabilito davanti al pubblico di casa la migliore prestazione in 4’20”969. La squadra stelle e strisce è per tre quarti la stessa che ha vinto l'argento alle Olimpiadi di Rio in una finale stratosferica con la Gran Bretagna. Seguono la Nuova Zelanda, secondo tempo in 4’22”490, e il Canada, terzo tempo in 4’25”651.

Il regolamento prevede nelle semifinali il confronto diretto tra la prima e la quarta (Usa-Italia) e tra la seconda e la terza (Nuova Zelanda-Canada). Le vincitrici passeranno direttamente alla finale oro-argento, mentre i due migliori tempi tra le restanti sei squadre definiranno la finale terzo-quarto posto.

Per l’Italia il confronto con le statunitensi è obiettivamente proibitivo. Le azzurre dovranno pensare soprattutto alle lancette per confermare almeno il quarto tempo che le proietterebbe nella finale del bronzo e, comunque, metterebbe al sicuro la vittoria di Coppa nella specialità olimpica. Sarebbe un premio prestigioso e meritato ai progressi e alla costanza del gruppo rosa guidato da Edoardo Salvoldi.

L'ANALISI DEL CT SALVOLDI - Al termine della prova di qualificazione del quartetto azzurro, Dino Salvoldi sceglie di guardare il bicchiere mezzo pieno: "Ci siamo salvati da una situazione difficile da gestire, dopo un cambio al primo turno di tirate subito in calo rispetto alle previsioni" il commento del commissario tecnico. E ancora: "E' comunque un bene, imparare attraverso le esperienze in sitauzioni di gara ad adattarsi a tutte le situazioni senza cadere nel panico". Ora l'obiettivo è "difendere la posizione e mantenere la vetta della classifica".

INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE

QUALIFICAZIONI

  1. Usa (Catlin Kelly, Dygert Chloe, Geist Kimberly, Valente Jennifer) 4’20”969
  2. Nuova Zelanda (Buchanan Rushlee, Drummond Michaela, Nielsen Jaime, Sheath Racquel) 4’22”490
  3. Canada (Brown Laura, Duehring Jasmin, Lay Kirsti, Roorda Stephanie) 4’25”651
  4. Italia (Confalonieri Maria Giulia, Frapporti Simona, Pattaro Francesca, Valsecchi Silvia) 4’29”653
  5. Francia (Berthon Laurie, Borras Marion, Delzenne Elise, Demay Coralie) 4’31”800
  6. Polonia (Kaczkowska Justyna, Pietrzak Lucja, Plosaj Nikol, Rutkowska Natalia) 4’35”103
  7. Russia (Abramova Maria, Averina Maria, Romanyuta Evgeniya, Zabelinskaya Olga) 4’36”625
  8. Ucraina (Klimchenko Tetyana, Klyachina Oksana, Nahirna Anna, Solovei Ganna) 4’39”288
  9. Giappone (Maeda Kayono, Nakamura Aika, Nakamura Kisato, Suzuki Nao) 4’47”732

1° TURNO SEMIFINALI

1) Polonia-Russia

2) Francia-Ucraina

3) Nuova Zelanda-Canada

4) Usa-Italia

VELOCITÀ A SQUADRE – Le altre due qualificazioni nello scarnissimo programma della prima giornata di questa ultima prova di Coppa del Mondo erano quelle della Velocità a squadre.

In campo femminile la Germania di Kristina Vogel ed Emma Hinze è entrata in finale in extremis con l’ottavo tempo, precedendo (34″325 contro 35″071) proprio l’Italia, con le giovani e sorprendenti Martina Fidanza-Miriam Vece che per poco non riuscivano nell’impresa di passare il turno ed eliminare le favorite tedesche. "Una prestazione che si conferma di buon livello" l'analisi del Ct Salvoldi. Che aggiunge: "Non abbiamo illusioni, ma con un gruppo così giovane, con tutti i limiti che ovviamente ci sono e che sappiamo, riteniamo doveroso provarci".

Vittoria del turno per le russe Anastasia Voinova-Daria Shmeleva (33″222 ) e si sono riviste in gara le cinesi con il secondo posto della coppia Shuang Guo-Tianshi Zhong (33″273). Messico terzo con Jessica Salazar e Yuli Verdugo, e Canada quarto.

In campo maschile la Nuova Zelanda (Dawkins-Mitchell-Webster) ha fatto addirittura meglio della Germania di Balzer-Engler-Niederlag: 43″588 contro 43″983; terza la Polonia con 44″275.

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE

QUALIFICAZIONI

  1. Gazprom-Rusvelo (Shmeleva Daria, Voinova Anastasiia) 33”222
  2. Giant-Max Success Sports (Guo Shuang, Zhong Tianshi) 33”273
  3. Messico (Salazar Vazquez Lizbeth Yareli, Verdugo Osuna Yuli) 34”044
  4. Canada (Walsh Amelia, O'Brien Kate) 34”093
  5. Ciina (Han Jun, Liu Lili) 24”164
  6. Corea (Lee Hyejin, Kim Won Gyeong) 34”277
  7. Colombia (Gaviria Rendon Juliana, Bayona Pineda Martha) 34”279
  8. Germania (Vogel Kristina, Hinze Emma) 34”325
  9. Italia (Vece Miriam, Fidanza Martina) 35”071
  10. Usa (Marquardt Mandy, Godby Madalyn) 35”097
  11. India (Reji Alena, Deborah) 36”051
  12. Spagna (Elbusto Arteaga Ainara, Araiz Aguirre Gudane)38”699

VELOCITÀ A SQUADRE UOMINI

QUALIFICAZIONI

  1. Nuova Zelanda (Mitchell Ethan, Webster Sam, Dawkins Edward) 43”588
  2. Germania (Balzer Erik, Niederlag Max, Engler Eric) 43”983
  3. Polonia (Bielecki Maciej, Rudyk Mateusz, Maksel Krzysztof) 44”275
  4. Bielorussia (Veremchuk Evgeni, Zaitsau Artsiom, Novik Uladzislau) 44”618
  5. Francia (Landerneau Melvin, Vigier Sebastien, Conor Charlie) 44”642
  6. Giappone (Nagasako Yoshitaku, Watanabe Kazunari, Wakimoto Yuta) 44”854
  7. Colombia (Murillo Minota Ruben Dario, Ramirez Morales Santiago, Puerta Zapata Fabian Hernando) 44”865
  8. Russia (Yakushevskiy Pavel, Samusenko Kirill, Dubchenko Aleksandr) 45”163
  9. Dream Seeker (Perkins Shane, Nitta Yudai, Wada Makuru) 45”324
  10. Canada (Barrette Hugo, Ritter Stefan, Archambault Joel) 45”451
  11. Spagna (Martinez Chorro Alejandro, Moreno Sanchez Jose, Esteban Herraiz Itmar) 46”684
  12. Corea (Son Jeyong, Im Chaebin, Na Junggyu) 46”835
  13. Cina (Hu Kai, Zhang Lei, Zhang Miao) DSQ