26 Marzo Mar 2017 1631 2 months ago

COPPA NAZIONI U23: Brinda il britannico Hennessy

Anticipa sul traguardo lo statunitense Garrison e il norvegese Tiller - Corsa dura per gli azzurri resa ancor più difficile da cadute e forature

Hennessy2

Ypres (BEL) (26/3) – Il britannico Jacob Hennessy si aggiudica la Gand-Wevelgem U23, prima prova della Coppa delle Nazioni per la categoria. Ha vinto la volata dei nove fuggitivi emersi nel finale anticipando lo statunitense Ian Garrison e il norvegese Rasmus Fossum Tiller.

Seguono il francese Simon Sellier, l’olandese Hartthijs De Vries, il danese Andreas Lorentz Korn, il francese Simon Guglielmi, il n orvegese Ole Forfang, il vallone Franklin Six, lo svizzero Patrick Muller.

Per gli azzurri del CT Amadori una corsa difficile, resa ancor più dura da cadute e forature.

“Bonechi e Lonardi sono caduti in un momento critico della corsa e in concomitanza Bevilacqua ha forato – dice il CT Amadori –. Rientrati i due azzurri, l’unico che si è fermato perché ha accusato la caduta, nulla di grave fortunatamente, è stato Bonechi. In gare come questa, di difficile interpretazione, paghiamo l’inesperienza in momenti decisivi della gara. Ma è proprio questo il nostro obiettivo, in particolare con i giovani della categoria: fare tesoro delle esperienze e conoscere i nostri limiti per poter lavoraci e migliorare”.

Il primo degli azzurri è Filippo Tagliani, 29^ a 58”. Lo seguono Filippo Rocchetti (46esimo a 58”), Seid Lizde (48esimo a 58”). Più distaccati dal gruppo inseguitore Lonardi (88esimo a 9?45”) e Bevilacqua (92esimo a 9’45”). Bonechi si è ritirato dopo la caduta.

“Proseguiremo con la nostra programmazione – dice il CT – perché abbiamo un grande lavoro da svolgere.” La Nazionale U23 sarà, infatti, al via della seconda tappa di Coppa Nazioni U23, la Ronde van Vlaanderen Beloften in programma l’8 aprile in Belgio.

Nazioniu23 Arrivo

ORDINE D'ARRIVO

1. Jacob Hennessy (Grand-Bretagne)
2. Ian Garrison (Etats-Unis)
3. Rasmus Fossum Tiller (Norvège)
4. Simon Sellier (France)
5. Hartthijs De Vries (Pays-Bas)
6. Andreas Lorentz Korn (Danemark)
7. Simon Guglielmi (France)
8. Ole Forfang (Norvège)
9. Franklin Six (Wallonie)
10. Patrick Muller (Suisse)