16 Giugno Giu 2017 0834 3 months ago

Silvia e Gloria, quando il ciclismo è rock

Da Vicenza ad Albenga, da Masha & Orso agli ACDC, da Nibali a Sagan: storie e vita di Zanardi e Scarsi che a Montichiari pedalano sognando di vincere un mondiale!

Zanardi Scarsi

Per raccontarvi ancora alcune “Storie di pista”, vi porteremo, questa volta, a fare un viaggio dalla terra di Vicenza, città di Silvia Zanardi, al mare di Albenga, dove vive Gloria Scarsi, passando dalla passione per la bici che accomuna entrambe, a quella per il rock ed il motocross con un break insieme a …Masha & Orso…!

Si, proprio così, Masha & Orso: “Adoro questo cartone animato. Perché, quando ho tempo, lo guardo insieme alla mia sorellina Margherita che ha solo 6 anni. E’ uno dei nostri momenti” dice Silvia Zanardi, classe 2000 e, vista la sua simpatia, immagino come possa essere bello per la sorellina godersi questi attimi di intimità familiari.

Che scuola frequenti?
Liceo Artistico indirizzo grafico. Sono una …”precisina”, anche quando disegno, che è una delle mie passioni, mi ispiro a Giotto e alla sua nota precisione”.

La tua prima volta in bici?
Ero nei G2 ma mi piaceva anche danzare…poi ho scelto l’attività in bici, dove credo di esprimermi meglio”.

Hai altri interessi?
Sono una veramente Social….sono su facebook, istagram, snapchat, ask e whatsapp…credo di non averne dimenticato nessuno! Amo anche correre: dove c’è una campestre lì ci sono ed amo tanto i tortellini!"

Se potessi scegliere un luogo dove vivere?
Londra o New York …dicono che in questi luoghi ci sia una particolare energia…ecco, vorrei viverla!”

Il tuo libro preferito…dopo Masha & Orso, sono curiosissima.
After di Anna Todd…non lo hai letto? Beh – dice ridendo – non leggerlo! Ho letto anche il libro di Vincenzo Nibali….che campione! Mi piace anche il suo approccio alla vita…che campione!”

E mentre dice così, Silvia è chiamata dai tecnici per tornare in pista e riprendere il suo allenamento simulando una prova di quartetto. Finito l'allenamento mi avvicino ancorae tra un sorso d’acqua e alcune ciliegie portare da Francesca Pattaro (erano buonissime!), le chiedo se ha un sogno. Senza nessun tentennamento, dice: “Vincere l’oro mondiale nel quartetto e sai perché? Perché ci credo….”. Rimango con la ciliegia in mano, Silvia si avvicina e continua “ho anche pensato ad un motto, ma di quelli d’effetto…sei pronta? CARPE DIEM!” e con tutto l’entusiasmo che contraddistingue una ragazza della sua età, sorridendo sale sui rulli e continua il suo allenamento.

Aspetto che Gloria finisca la sua sessione di allenamento per sedermi vicino a lei. La sua calma nel sistemare la bici sui ganci mi ha colpito perché penso che c’è dell’altro, e infatti: “Sono di Albenga e adoro il mare – dice Gloria – ogni settimana per venire ad allenarmi a Montichiari percorro un viaggio di almeno 6 ore tra andata e ritorno: è la passione ed il cuore che mi spinge a farlo!”.

Cosa ti piace oltre al ciclismo?
Adoro il motocross, amo la musica in genere ed il rock in particolare, adoro gli ADCD ma ascolto anche il dubstep ed il pop…”

Sono curiosa su questo dupstep e quindi chiedo a Gloria che….musica suonano, pensando ad una band. Lei mi guarda (come se fossi un marziano!) e scoppia in una risata: “Ma è un genere di musica elettronica, non è una band!”

Non posso fare a meno di ridere anch’io e, rotto il ghiaccio, le chiedo in un colpo solo:

Sportivo preferito, città preferita e film preferito!
Lei mi risponde senza esitare: “Adoro Peter Sagan come campione di ciclismo ma anche Cairoli e Kiara Fontanesi, se parliamo di motocross. Sai lei è stata solo quattro volte campionessa del mondo nel motocross, è una veramente forte! La città? - ci pensa mi guarda e mi dice – Amo sia il mare che la montagna ma vorrei visitare New York così potrei andare al.. Tomorrowland, un evento musicale itinerante nel mondo, e mi piacerebbe viverlo proprio lì! Il Film? beh…insomma FAST AND FURIOUS” mi dice. Questo l’ho visto, penso subito e dico a Gloria che non poteva che essere il suo film. Gloria sorride e mi dice che è in linea al suo modo di essere.

Pratichi altri sport?
Quando ho tempo vado a sciare” – la risposta mi sembra in disarmonia con tutto il resto e quindi chiedo a Gloria se scia con la tavola – “Ovvio – mi risponde lei – ho iniziato a quattro anni con gli sci poi sai, la tavola da snowboard ha un altro fascino e sono passata a quella” .

Sorrido perché ora tutto torna: ama il ciclismo ma anche il motocross, il rock, la musica elettronica, frequenta la Scuola Alberghiera e non fatele scegliere tra mare o montagna perché non può fare a meno di entrambi. Una ragazza del 2000 così non può che avere un sogno ed un motto: “Vincere un mondiale perché mai si deve mollare!” – mi dice Gloria con grande determinazione ma anche allegria e mi sembra proprio che mentre mi risponde, nell’aria ci sia un po’ di …rock ‘n roll.

Roberta Ceppi

Nelle foto, da sinistra: Gloria Scarsi e Silvia Zanardi