16 Luglio Lug 2017 1136 4 months ago

SEI GIORNI TORINO: Viviani-Lamon e Balsamo stelle della 3^ serata

I due azzurri vincono l’americana e mantengono il comando, Elisa trionfa nell’omnium - Laureati i campioni italiani paralimpici

Vivianilamon Torino16luglio

Torino (16/7) - Al termine di una emozionantissima americana, che ha chiuso la terza serata della 6 Giorni di Torino, Elia Viviani e Francesco Lamon (in maglia della Coop. Soc. Quadrifoglio) hanno mantenuto la leadership della classifica generale, dopo che i fratelli greci Christos e Zafeiris Volikakis (CR Technology) li avevano sopravanzati nel corso della serata vincendo per la terza volta il giro lanciato, stavolta però senza record della pista (con il tempo di 22”01, davanti a Marguet-Scartezzini, coppia della Papani Acciai).
Nell’americana finale, sulla distanza di 80 giri, i primi ad attaccare erano stati l torinese Mattia Viel e il cileno Antonio Cabrera (GSA), ripresi a 35 giri dalla conclusione, poco prima che attaccassero Viviani e Lamon, seguiti dai kazaki Vassylenkov-Shatovkin (Casetti Forcing). Ad una volata dalla fine Viel e Cabrera avevano un solo punto di vantaggio su Viviani e Lamon, poi il brivido di un contatto tra quest’ultimo e Vassylenkov a quattro tornate dal termine, che è costato una scivolata al kazako (il quale è però prontamente risalito in pista). Infine, vincendo l’ultima volata proprio davanti al redivivo Vassylenkov, Viviani ha poi suggellato il successo, con Viel-Cabrera al secondo posto e i kazaki al terzo.

Seigiornitorino Azzurro16luglio

ELISA BALSAMO TRIONFA NELL’OMNIUM PER DONNE ELITE
In questa giornata si è corso anche l’omnium femminile internazionale Uci, che ha visto il successo di Elisa Balsamo davanti alla ceca Lucie Hochmann e all’altra azzurra Rachele Barbieri. La Balsamo ha totalizzato 171 punti, venti in più della Hochmann, con la quale ha anche guadagnato un giro (20 punti) nella corsa a punti finale. La leadership della cuneese non è mai parsa in discussione nell’arco delle quattro prove.

Seigiornitorino Tricoparalimpici16luglio

CAMPIONATI ITALIANI PARALIMPICI: ASSEGNATI I TRICOLORI DELL’INSEGUIMENTO E DEL CHILOMETRO

Ad aprire il pomeriggio di gara erano state le prove per il campionato italiano paralimpico dell’inseguimento e del km da fermo. Nella categoria MB, per quanto riguarda l’inseguimento, si sono imposti Emanuele Bersini e Carlo Comi (Pol. Disabili Valcamonica), che hanno preceduto Stefano Meroni e Daniele Riccardo (Sc Trinagolo Lariano), i quali poi si sono aggiudicati la prova del km da fermo. Terza piazza in entrambe le prove per Orlando Rusalen e Piergiacomo Marcolina (Acido Lattico Team). Bis invece per Fabrizio Topatigh (Sportabili Alba Onlus) nella categoria MC2, per Claudio Campi (Asd Lazzaretti) nella MC3 e per Michele Pittacolo (Trivium-Froggy Team) nella MC4.

Oggi il programma della serata prevede un interessantissimo omnium internazionale Uci maschile, oltre alle gare della 6 Giorni.

Ospite d'eccezione della serata è stato Sandro Olivero, figlio di Ernesto, che ha portato il saluto del Sermig di Torino e ha consegnato la bandiera della pace al ct della Nazionale femminile Edoardo Salvoldi.