1 Settembre Set 2017 0927 2 months ago

Mondiali XCO/XCR/DH: a Cairns per essere protagonisti

Dopo gli ottimi risultati agli Europei e in Coppa del Mondo gli azzurri di Celestino e Vernassa si apprestano all'appuntamento più importante della stagione con l'obiettivo di ripetersi. Luca Braidot, Colledani, Zanotti, Berta e Lechner il quintetto per il Team Relay

Cairns Azzurri3sett

Cairns (AUS) (3/9) - Ufficialmente partiranno il 6 settembre i Mondiali MTB 2017 a Cairns, in Australia, e si comincerà, come da tradizione, con la staffetta o, per dirla in gergo internazionale, il Team Realy, specialità che ci ha visto spesso sul podio.

Il gruppo diretto da Mirko Celestino ha raggiunto già da qualche giorno il Paradise Palm di Kewarra per completare, in un'assemblea rilassata gli ultimi preparativi prima del via.

Dopo l’esordio in una competizione ufficiale di XCO agli Europei come tecnico della Nazionale, Mirko Celestino guarda a questa gara con moderato ottimismo: “Agli Europei siamo tornati sul podio con una gara che alla fine poteva regalarci anche qualcosa di più. Adesso abbiamo il compito di ripeterci. Non sarà facile, ma sappiamo che questa è la nostra gara…. Non lo nascondo, ho un debole per questa prova, che ci ha sempre visto protagonisti. Però serve, come sempre, una briciolo di fortuna”. Scelti dal CT, al suo primo mondiale da tecnico, i componenti della staffetta Luca Braidot (Elite), Nadir Colledani (Under23), Jury Zanotti (Junior), Martina Berta (Donna U23) e Eva Lechner (Donna Elite), riconvocata in squadra nazionale dopo l’assenza all’Europeo di Darfo Boario Terme.

L’Italia di Celestino e Vernassa (XCO e DH) ha quindi il compito di continuare la splendida striscia di risultati positivi che stanno caratterizzando questo 2017. Dopo i mondiali su pista juniores non sarà facile mantenere il ritmo di successi e titoli mondiali ai quali gli appassionati di ciclismo si sono abituati, ma il fuoristrada italiano si è sempre dimostrato un settore capace di regalare almeno una medaglia.

Lo scorso anno, a Nove Mesto, arrivò il bronzo di Marina Berta nella prova juniores, dopo che la stessa Martina l’anno precedente, ad Andorra, aveva addirittura vinto l’oro. Anche quest’anno l’atleta del Centro Sportivo Esercito sarà presente ai Mondiali, ma il passaggio di categoria non autorizza grandi speranze, anche se si è sempre dimostrata tra le più forti della categoria, almeno in Italia. Proprio sulla categoria U23, uomini e donne, gli azzurri puntano parte delle proprie chances di podio: “Chiara, Martina, Gioele e Nadir hanno dimostrato, in Coppa del Mondo e agli Europei, di avere le carte in regola per fare la gara..” conferma il CT azzurro.

Ricordiamo che Nadir Colledani, neanche una settimana fa, ha vinto in Coppa del Mondo in Valdisole, mentre Gioele Bertolini si è laureato, a luglio, Campione europeo, proprio davanti a Colledani. Insomma, siamo al cospetto di una bella coppia d’assi che autorizza più di una speranza. Stesso discorso vale anche per Chiara Teocchi (campionessa italiana in carica) e la citata Martina Berta, due ragazze che riescono a dare il meglio nelle occasioni che contano.

Per quanto riguarda gli juniores, Mirko Celestino li presenta così: “Sono tutti in ottime condizioni e motivati… potrebbero farci una bella sorpresa!”

L’obiettivo per il tecnico azzurro è ripetere, se non migliorare, quanto di buono fatto vedere in occasione degli Europei 2017 (lo ricordiamo, conclusi con 1 oro, 1 argento e 1 bronzo). Tra gli élite, il gruppo degli azzurri è di sicura esperienza e talento: Marco Aurelio Fontana resta il nostro punto di riferimento per il carisma e i risultati. Per lui una stagione in chiaro scuro, con ottime prove all’inizio e poi qualche passo falso dovuto anche a problemi di salute. Il mondiale sarà l’occasione giusta per dare un segno (positivo o negativo) al suo 2017. Discorso diverso per Gherard Kerschbaumer, vincitore a sorpresa del titolo italiano e che però non si è ripetuto agli Europei, nonostante sia tornato a casa con al collo il bronzo della staffetta. Gherard è un predestinato; ha già vinto il titolo mondiale tra gli juniores e gli U23. Un curriculum da grande biker. Di solito chi arriva da lontano poi si porta a casa anche la maglia iridata nella categoria superiore… nel caso dell’altoatesino c’è solo da chiedersi “quando”. Questa potrebbe essere l’occasione buona: partire senza i favori del pronostico è un elemento che tranquillizza l’alfiere della Torpado Gabogas. Occhio anche a Luca Braidot, il miglior azzurro in Coppa del Mondo in Valdisole, che sta godendo un ottimo periodo di forma; al fratello Daniele e ad Andrea Tiberi. Tra le donne pronostico un po’ meno aperto, almeno per noi, con Eva Lechner e Serena Calvetti.

Ecco come presenta la gara il tecnico azzurro: “Grande concorrenza come sempre nella gara degli Elite. Tra le donne sarà difficile puntare al podio ma speriamo in buoni piazzamenti. Tra gli uomini abbiamo sicuramente più di un atleta che potrebbe fare bene, speriamo anche molto bene.”

Per quanto riguarda il downhill, si riparte dal titolo mondiale conquistato lo scorso anno Alessia Missiaggia tra le juniores. “Alessia quest’anno non ha trovato la continuità – ha detto Roberto Vernassa -, cosa che invece è riuscita a Beatrice Migliorini, che sarà in gara tra le juniores. Eleonora Farina, tra le élite, in questa stagione ha per due volte chiuso al 5° posto in Coppa del Mondo: vincere sarà difficile, ma il podio è alla nostra portata”.

Antonio Ungaro

PROGRAMMA GARE
(tra parentesi l'ora in Italia -8 rispetto all'orario di Cairns)

6 Settembre
15:00 (7:00): Team Relay
17:00 (9:00): Cerimonia d’apertura

7 settembre
13:00 (5:00): Donne Juniores XCO – Marika Tovo e Giada Specia
15:00 (7:00): Juniores XCO – Edoardo Xillo, Juri Zanotti e Nicola Taffarel

8 settembre
14:30 (6:30): Under 23 XCO – Gioele Bertolini e Nadir Colledani

9 settembre
10:00 (2:00): Donne U23 XCO – Chiara Teocchi e Martina Berta
12:00 (4:00): Donne Elite XCO – Eva Lechner e Serena Calvetti
14:00 (6:00): Elite XCO - Daniele Braidot, Luca Braidot, Marco Aurelio Fontana, Andrea Tiberi, Gerhard Kerschbaumer.

10 settembre
9:30 (1:30): Donne Juniores DH – Beatrice Migliorini
10:00 (2:00): Juniores DH
13:00 (5:00): Donne Elite DH – Eleonora Farina e Alia Marcellini
14:00 (6:00): Elite DH – Francesco Colombo e Loris Revelli

GLI AZZURRI


XCO/XCR
Berta Martina - Centro Sportivo Esercito
Bertolini Gioele - Centro Sportivo Esercito
Braidot Daniele - C.S. Carabinieri
Braidot Luca - C.S. Carabinieri
Calvetti Serena - Team Damil - Gt Trevisan
Colledani Nadir - Torpado Gabogas
Fontana Marco Aurelio - Bianchi Countervail
Kerschbaumer Gerhard - Torpado Gabogas
Lechner Eva - Centro Sportivo Esercito
Specia Giada - A.S.D. Team Velociraptors
Taffarel Nicola - Team Damil - Gt Trevisan
Teocchi Chiara - Bianchi Countervail
Tiberi Andrea - Team Nob Selle Italia
Tovo Marika - Team Rudy Project - Xcr
Xillo Edoardo - Assoc.Scuola Naz.Mtb Oasi Zegna
Zanotti Juri - Velo Club Monte Tamaro

DH
Colombo Francesco - Argentina Bike
Farina Eleonora - Gb Rifar Mondraker Asd
Marcellini Alia - Team Cingolani
Migliorini Beatrice - Ms Mondraker Team
Revelli Loris - Argentina Bike

Nelle foto: in alto la squadra completa XCO, in basso: il quintetto del Team Relay

Team Relay