22 Settembre Set 2017 1847 24 days ago

MONDIALE U23: Cosnefroy numero iridato, Albanese è 5°

Grande azione del francese che recupera il fuggitivo Kamna e lo batte in volata anticipando il gruppo regolato dal danese Svendgaard

Podiou23inlinea

Bergen (NOR) (22/9) - Non si è concluso con una volatona finale il Mondiale U23 di Bergen, ma poco è mancato. Sul rettilineo finale si sono presentati i due fuggitivi Benoit Cosnefroy e Lennard Kamna, con una manciata di secondi su un gruppo ristretto. Sufficienti per giocarsi la volata a due, nella quale ha prevalso sicuramente il più forte di oggi, il francese Cosnefroy, già promesso alla AG2R nella prossima stagione. Per l’Italia di Marino Amadori è arrivato un quinto posto, merito di Vincenzo Albanese, sicuramente l’azzurro più attivo nel finale di gara, al pari di Edoardo Affini.

Un risultato che però non soddisfa l'azzurro: "E' stata una corsa veramente dura. Sono un pò deluso, pensavo di fare meglio ma la gamba sul finale era quella che era... Comunque ho provato a dare tutto!"

La pioggia, il freddo e il chilometraggio hanno segnato la prima parte di gara, che ha vissuto sul controllo della corsa da parte delle squadre favorite, lasciando a bagnomaria il gruppetto dei soliti avventurosi. La gara entra nel vivo all’ultimo giro. Subito dopo la campanella Albanese si trova da solo e tenta l’azione ("forse un po' troppo presto", dirà poi il CT Amadori). Seleziona un primo gruppetto di fuggitivi, che pian piano si ingrossa. Molto attivi i francesi, che giocano all’elastico e costringono il gruppo alla difesa. Lennard Kamna non ci sta a farsi logorare, e quando mancano 10 chilometri parte all’attacco.

La sua azione è possente, da vero cronoman. Ma, come crediamo sarà la costante di questo mondiale, non riesce a racimolare più di una 15” di vantaggio. Lungo la discesa parte come un razzo Benoit Cosnefroy, che in breve si rende irraggiungibile per il gruppo.. “non sapevo che avanti ci fosse Lennard…” dichiarerà alla fine. Recupera sul tedesco a – 5 e insieme cercano di rispondere al treno danese che guida il gruppo per Svendgaard (poi terzo al traguardo). Un duello che si protrarrà fino all’arrivo; il gruppo riuscirà ad arrivare a 3” dalla coppia, che si gioca la volata allo sprint nel quale la maggiore freschezza del francese ha la meglio sul tedesco.

Nella volata dei battuti Vincenzo Albanese riesce a conquistare un quinto posto che però non lo soddisfa. Non fa drammi invece Marino Amadori, che loda il lavoro della squadra e soprattutto fa una disamina pragamtica della situazione: “Il quinto posto di Vincenzo è un buon risultato. Si è trovato avanti ed ha provato... Bene anche Affini. Nel complesso è andata bene; siamo stati in gara fino alla fine.”

Under 23 Al Via

CORSA IN LINEA UOMINI UNDER 23

1 COSNEFROY Benoit (FRA) Km. 191 in 4h48’23”, media

2 KAMNA Lennard (GER)

3 SVENDGAARD Michael Carbel (DAN) +3

4 WOOD Oliver (GBR)

5 ALBANESE Vincenzo (ITA)

6 TOUZE Damien (FRA)

7 KANTER Max (GER)

8 PALUTA Michal (POL)

9 DOWNEY Mark (IRL)

10 SKAARSETH Anders (NOR)

18 CARBONI Giovanni (ITA)

58 AFFINI Edoardo (ITA) + 1’50”

60 CONCI Nicola (ITA) + 1’55”

114 MOSCHETTI Matteo ITA) + 16’13”

LE GARE DI DOMANI - DI SCENA JUNIORES E DONNE ELITE
Domani mattina è la volta degli Juniores di Rino De Candido: “Percorso duro, di difficile lettura e nel quale il tempo giocherà un ruolo importante. Noi stiamo bene e abbiamo un gruppo di ragazzi in grado di essere competitivi in qualsiasi situazione.”. Partenza alle ore 9,30, finale previsto per le 12,30. Da percorrere 135,5 km, la prima parte dei quali lungo i fiordi che costeggiano Bergen e nei quali il vento spesso corre sovrano.

Alle 13,30 partiranno le Donne Elite, 135 km. Arrivo previsto per le 17,30. In occasione della presentazione Dino Salvoldi ha parlato di questo gruppo come un mix di esperienza e gioventù. Accanto a Giorgia Bronzini, già vicecampionessa europea quest’anno in Danimarca, infatti, pedaleranno Sofia Bertizzolo, vice campionessa del mondo juniores nel 2014 e Elisa Balsamo, campionessa del mondo juniores 2016. Insieme a Elena Cecchini, Tatiana Guderzo, Elisa Longo Borghini e Rossella Ratto faranno di tutto per rendere la vita alle olandesi quanto mai difficile. Sarà un'impresa visto che le orange quest'anno sembrano più forti che mai..

Il meteo annuncia pioggia la mattina e variabile il pomeriggio.

NAZIONALE UOMINI JUNIORES – CT Rino De Candido

Prova in linea – sabato 23.09 – Tot. Km 135.5 (4 giri)- Start ore 9.30

Luca Colnaghi Cicl.Biringhello A.S.D
Michele Gazzoli Aspiratori Otelli-Vtfm-Carin-Nacanco
Andrea Innocenti G.S. Stabbia Ciclismo
Giulio Masotto Cipollini Assali Stefen
Fabio Mazzucco Borgo Molino Rinascita Ormelle
Luca Rastelli Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.
Filippo Zana Gco Autozai Contri Bianchi

NAZIONALE DONNE ELITE – CT - Dino Salvoldi
Prova in linea – Sabato 23.09 – Tot. Km 152. 8 (19.1 km di circuito ripetuto 8 volte)- Start ore 13.30

Elisa Balsamo Fiamme Oronalcar Pbm
Sofia Bertizzolo Fiamme Oro/ Astana Women's Team
Giorgia Bronzini Wiggle High5
Elena Cecchini Fiamme Azzurre/Canyon Sram
Tatiana Guderzo Fiamme Azzurre/Lensworld Kuota
Elisa Longo Borghini Fiamme Oro/Wiggle High5
Rossella Ratto Fiamme Azzurre/Cylance Pro
RISERVE: Maria Giulia Confalonieri Fiamme Oro/Lensworld Kuota
Soraya Paladin Alé Cipollini

TUTTE LE NEWS SUI MONDIALI STRADA DI BERGEN 2017