16 Ottobre Ott 2015 2326 3 years ago

EUROPEI PISTA: Viviani insegue l’oro dell’omnium

Al giro di boa l’azzurro è secondo a quattro punti dal russo Manakov, domani ultime tre prove – En plein dell’Olanda nella velocità uomini e donne – Confalonieri sesta nello scratch, Bertazzo nono nella corsa a punti

Viviani Omnium1

Grenchen (SVI) (16/10) – Altri quattro titoli assegnati nella seconda giornata dei Campionati Europei a Grenchen. I tornei della velocità individuale uomini e donne hanno tenuto banco per tutta la giornata, dalle qualificazioni del mattino e pomeriggio alle finali disputate in tarda serata. Al termine gli olandesi festeggiano la doppietta d’oro con Jeffrey Hoogland ed Elis Ligtlee.

Per i due azzurri Francesco Ceci e Maila Andreotti la competizione è finita al primo turno delle qualificazioni a tempo, rispettivamente con il 23° e il 19° posto, insufficienti per accedere ai sedicesimi di finale.

L’oro dello sprint maschile premia Jeffrey Hoogland, che aveva segnato il miglior crono sui 200 metri con un notevole 9”698, alla media di 74.242 km orari. Nella finale l’olandese ha battuto agevolmente il tedesco Max Niederlag, mentre il polacco Damian Zielinski si è aggiudicato il bronzo davanti al connazionale Rafal Sarnecki.

L’olandesina Elis Ligtlee ha conquistato lo scettro della velocità superando in due prove la russa Anastasiia Voinova. Bronzo alla tedesca Kristina Vogel, che ha lasciato giù dal podio la francese Virginie Cueff .

Nella corsa a punti uomini trionfa il polacco Wojciech Pszczolarski (p. 24) dopo una bella lotta con il francese Benjamin Thomas (p, 21) e il beniamino di casa Claudio Imhof (p. 19). Liam Bertazzo entra nella top ten (nono) con 6 punti.

Più che discreta la prova della giovane Maria Giulia Confalonieri, sesta nello scratch donne vinto dalla britannica Laura Trott davanti all’olandese Kirsten Wild e alla francese Roxane Fournier. Maria Giulia, ancora 22enne (è nata il 20 marzo 1993), conferma le belle doti manifestate da junior con la conquista del titolo iridato della corsa a punti nel 2011 e da under con il titolo europeo dello scratch nel 2013, oltre al bronzo della corsa a punti e dell’inseguimento a squadre agli europei 2014. Nel confronto con élite plurititolate come la due volte campionessa olimpica Trott (23 anni) e l’olandese Wild (33 anni), fortissima anche su strada, l'azzurra non ha sfigurato.

Ma la gara più attesa in chiave azzurra era l’omnium con al via Elia Viviani (foto Bettini). L’azzurro non ha cominciato bene. Il nono posto nello scratch vinto dal bielorusso Raman Tsishkou, lo ha costretto subito ad inseguire. Viviani si è ripreso salendo in quinta posizione con il terzo posto nell’inseguimento (4’23”612), ma il russo Viktor Manakov, già secondo nello scratch, ha aumentato il vantaggio vincendo in 4’21”398. Poi la terza prova dell’eliminazione ha riequilibrato la situazione. Viviani ha compiuto il grande balzo con il secondo posto alle spalle del francese Boudat, mentre Manakov ha perso punti preziosi con il nono posto, anche se al giro di boa delle tre prove conserva ancora il comando della classifica con 102 punti, quattro in più di Elia Viviani, secondo con 98 punti. Terzo il bielorusso Tsishkou con 96 punti, quarto l’olandese Tim Veldt con 94 punti, quinto il danese Lasse Norman Hansen con 92 punti.

Domani le tre prove decisive, km da fermo, giro lanciato e corsa a punti, dove Viviani potrebbe chiudere la partita a proprio favore.

VELOCITÀ IND. DONNE

QUALIFICAZIONI (200 mt): Ligtlee Elis (Ola) 10”742. media 67.026; 2. Vogel Kristina (Ger) 10”828; 3. Voinova Anastasiia (Rus) 10”914; 4. Marchant Katy (Gbr) 10”941; 5. Cueff Virginie (Fra) 10”949; 6. Krupeckaite Simona (Ltu) 11”081; 7. Van Riessen Laurine (Ola) 11”145; 8. Varnish Jessica (Gbr) 11”165; 9. Casas Roige Helena (Spa) 11”198; 10. Calvo Barbero Tania (Spa) 11”224; 11. Kisileva Tatiana (Rus) 11”269; 12. Ismayilova Olqa (Aze) 11”282; 13. Kirschenstein Katarzyna (Pol) 11”426; 14. Starikova Olena (Ucr) 11”431; 15. Basova Lyubov (Ucr) 11”447; 16. Marozaite Migle (Ltu) 11”449; 17. Degrendele Nicky (Bel) 11”511; 18. Los Urszula (Pol) 11”862; 19. Andreotti Maila (Ita) 11”948.

1/16 FINALE (prime 9): Ligtlee Elis (Ola); Vogel Kristina (Ger); Voinova Anastasiia (Rus); Marchant Katy (Gbr); Cueff Virginie (Fra); Krupeckaite Simona (Ltu); Van Riessen Laurine (Ola); Varnish Jessica (Gbr); Casas Roige Helena (Spa)

RECUPERI 1/16 (vincitrici): Calvo Barbero Tania (Spa); Starikova Olena (Ucr); Basova Lyubov (Ucr)

1/8 FINALE (prime 6): Ligtlee Elis (Ola); Vogel Kristina (Ger); Voinova Anastasiia (Rus); Marchant Katy (Gbr); Cueff Virginie (Fra); Krupeckaite Simona (Ltu);

RECUPERI 1/8 (vincitrici): Casas Roige Helena (Spa); Calvo Barbero Tania (Spa);

1/4 FINALE (vincitrici): Ligtlee Elis (Ola); Vogel Kristina (Ger); Voinova Anastasiia (Rus); Cueff Virginie (Fra)

SEMIFINALI (vincitrici): Ligtlee Elis; Voinova Anastasiia (Rus)

FINALE 5-6: 5. Simona Krupeckaite (Ltu); 6. Tania Calvo Barbero (Spa); 7. Katy Marchant (Gbr); 8. Helena Casas Roige (Spa)

FINALE 1-2: 1. Elis Ligtlee (Ola); 2. Anastasiia Voinova (Rus)

FINALE 3-4: 3. Kristina Vogel (Ger); 4. Virginie Cueff (Fra)

VELOCITÀ IND. UOMINI

QUALIFICAZIONI (primi 18): 1. Hoogland Jeffrey (Ola) 9”698, media 74.242; 2- Kelemen Pavel (Cze) 9”855; 3. Niederlag Max (Ger) 9”861; 4. Zielinski Damian (Pol) 9”863; 5. Dmitriev Denis (Rus) 9”871; 6. Haak Hugo (Ola) 9”911; 7. Lafargue Quentin (Fra) 9”915; 8. Oliva Lewis (Gbr) 9”927; 9. Shurshin Nikita (Rus) 9”928; 10. Pervis François (Fra) 9”942; 11. Kenny Jason (Gbr) 9”966; 12. Sarnecki Rafal (Pol) 10”052; 13. Vynokurov Andriy (Ucr) 10”060; 14. Levy Maximilian (Ger) 10”062; 15. Ptacnik Adam (Cze) 10”101; 16. Peralta Gascon Juan (Spa) 10”118; 17. Szalontay Sandor (Ung) 10”222; 18. Mullen Eoin (Irl) 10”235; 23. Ceci Francesco (Ita) 10”409

1/16 FINALE (primi 9): Hoogland Jeffrey (Ola); Kelemen Pavel (Cze); Niederlag Max (Ger); Zielinski Damian (Pol); Dmitriev Denis (Rus); Haak Hugo (Ola); Lafargue Quentin (Fra); Kenny Jason (Gbr); Shurshin Nikita (Rus)

RECUPERI 1/16 (vincitori) Vynokurov Andriy (Ucr); Sarnecki Rafal (Pol); Oliva Lewis Gbr)

1/8 FINALE (primi 6): Hoogland Jeffrey (Ola); Sarnecki Rafal (Pol); Niederlag Max (Ger); Zielinski Damian (Pol); Dmitriev Denis (Rus); Haak Hugo (Ola)

RECUPERI 1/8 (vincitori): Oliva Lewis Gbr); Kenny Jason (Gbr)

1/4 FINALE (vincitori): Hoogland Jeffrey (Ola); Sarnecki Rafal (Pol); Niederlag Max (Ger); Zielinski Damian (Pol)

SEMIFINALI (vincitori): Hoogland Jeffrey (Ola); Niederlag Max (Ger)

FINALE 5-8: 5. Jason Kenny (Gbr); 6. Denis Dmitriev (Rus); 7. Hugo Haak (Ola); 8. Lewis Oliva (Gbr)

FINALE 1-2: 1. Jeffrey Hoogland (Ola); 2. Max Niederlag (Ger)

FINALE 3-4: 3. Damian Zielinski (Pol); 4. Rafal Sarnecki (Pol);

OMNIUM UOMINI

1^ prova (scratch): 1. Raman Tsishkou (Blr); 2. Viktor Manakov (Rus) a 1 giro; 3. Roman Gladysh (Ucr); 4. Olivier Beer (Svi); 5. Jonathan Dibben (Gbr); 6. Adrian Teklinski (Pol); 7. Tim Veldt (Ola); 8. Anders Oddli (Nor); 9. Elia Viviani (Ita); 10. Lasse Norman Hansen (Dan)

2^ prova (inseguimento): 1. Viktor Manakov (Rus) 4’21”398, media 55.088; 2. Lasse Norman Hansen (Dan) 4’23”173; 3. Elia Viviani (Ita) 4’23”612; 4. Jonathan Dibben (Gbr) 4’24”347; 5. Thomas Boudat (Fra) 4’25”076; 6. Tim Veldt (Ola) 4’25”104; 7. Jasper De Buyst (Bel) 4’26”714; 8. Raman Tsishkou (Blr) 4’28”916; 9. Adrian Teklinski (Pol) 4’30”709; 10. Olivier Beer (Svi) 4’32”668

3^ prova (eliminazione): 1. Thomas Boudat (Fra): 2. Elia Viviani (Ita); 3. Tim Veldt (Ola); 4. Roman Gladysh (Ucr); 5. Lasse Norman Hansen (Dan); 6. Raman Tsishkou (Blr); 7. Olivier Beer (Svi); 8. Rui Oliveira (Por); 9. Viktor Manakov (Rus); 10. Tobias Wauch (Aut).

CLASSIFICA DOPO 3 PROVE: 1. Viktor Manakov (Rus) p. 102; 2. Elia Viviani (Ita) p. 98; 3. Raman Tsishkou (Blr) p. 96; 4. Tim Veldt (Ola) p. 94; 5. Lasse Norman Hansen (Dan) p. 92; 6. Thomas Boudat (Fra) p. 90; 7. Olivier Beer (Svi) p. 84; 8. Roman Gladysh (Ucr) p. 80; 9. Jonathan Dibben (Gbr) p. 80; 10. Adrian Teklinski (Pol) p. 72

SCRATCH DONNE

1. Laura Trott (Gbr); 2. Kirsten Wild Ola); 3. Roxane Fournier (Fra); 4. Katarzyna Pawlowska (Pol); 5. Aleksandra Goncharova (Rus); 6. Maria Giulia Confalonieri (Ita); 7. Marina Shmayankova (Blr); 8. Irene Usabiaga Balerdi (Spa); 9. Tetyana Klimchenko (Ucr); 10. Anita Stenberg (Nor); 11. Doris Schweizer (Svi); 12. Kaat Van Der Meulen (Bel); 13. Jarmila Machacova (Cze); 14. Alzbeta Pavlendova (Svk); 15. Charlotte Becker (Ger); DNF: Shannon Mccurley (Irl); Vaida Pikauskaite (Ltu); Sara Ferrara (Fin)

CORSA A PUNTI UOMINI

Wojciech Pszczolarski (Pol) p. 24; 2. Benjamin Thomas (Fra) p, 21; 3. Claudio Imhof (Svi) p. 19; 4. Phillip Pedersen Casper (Dan) p. 19; 5. Eloy Teruel Rovira (Spa) p. 13; 6. Raman Ramanau (Blr) p. 12; 7. Kirill Sveshnikov (Rus) p. 9; 8. Ivo Oliveira (Por) p. 8; Oliver Wood (Gbr); 9. Liam Bertazzo (Ita) p. 8; 10. Martin Blaha (Cze) p. 7; 11. Lovassy Krisztian (Ung) p. 6; 12. Ioannis Spanopoulos (Gre) p.6 ; 13. Roger Kluge (Ger) p. 4; 14. Mark Downey (Irl) p. 4; 15. Oliver Wood (Gbr) p. 3; 16. Graf Andreas (Aut) p. 2; 17. Kenny De Ketele (Bel) p. 1; 18. Wim Stroetinga (Ola) p. 0; DFN: Alexander Perez (Nor); Recep Unalan (Tur); Vitaliy Hryniv (Ucr).

NEWS DI RIFERIMENTO

EUROPEI PISTA: Quinto e settimo posto per i trenini azzurri donne e uomini

EUROPEI PISTA: Oggi si assegnano i primi sei titoli

EUROPEI PISTA: Anche il quartetto maschile si qualifica

EUROPEI PISTA: Le azzurre passano il turno con il terzo tempo

EUROPEI PISTA: A caccia di punti per Rio 2016