21 Ottobre Ott 2017 1739 9 months ago

EUROPEI PISTA: Ganna in finale dell'inseguimento contro Oliveira

Il verbanese coglie la sua quarta finale nell'inseguimento individuale in 2 anni, tra Mondiali e Europei. Questa sera alle 19,30 affronterà il portoghese (miglior tempo), per tentare di conquistare il suo primo titolo continentale. 17° posto per Scartezzini con 4'26"274

Ok Ganna

Filippo Ganna questa serà proverà a conquistare il titolo continentale nell'inseguimento individuale che gli sfuggì un anno fa in Francia contro l'idolo di casa Ermenault. Questa volta, in finale, dovrà affrontare il portoghese Oliveira (4'14"570), che al termine delle qualificazioni ha fatto meglio dell'azzurro di 4 decimi (4'14"914). Per Filippo, però, si tratta della conferma del livello raggiunto in questo esercizio, che resta uno dei più difficili e indicativi di tutto il ciclismo. In due anni l'azzurro ha conquistato un titolo mondiale (2016), un secondo posto mondiale (2017), un secondo posto continentale (2016) e la quarta finale consecutiva. Si tratta dell'unico atleta presente in tutte e quattro le finali. Una costanza che non ha bisogno di altre parole e che meglio non potrebbe delineare il profilo atletico di un ragazzo che ha ancora 21 anni e tanta voglia di mettersi in gioco.

Nelle qualificazioni di oggi il verbanese ha ancora una volta costruito la sua prestazione nelle tornate finali, dopo che era scivolato anche ad un secondo dal portoghese (che aveva corso nella sessione precedente). Al termine della prova, con il tempo di 4'14"914 ha dovuto attendere l'ultimo duello, tra il francese Ermenault e il polacco Staniszewki prima di festeggiare per l'ingresso in finale. Sa segnalare che il rilevamento fatto registrare è di pochi decimi superiore al record italiano, segnato dall'azzurro in occasione delle qualificazioni al Mondiale di quest'anno (4'16"647). L'altro azzurro in gara, Michele Scartezzini, ha chiuso la prova in 4'26"274, al 17° posto.

Nelle altre qualificazioni del pomeriggio, Elena Bissolati non ha superato il primo turno del Keirin, mentre Elisa Balsamo ha chiuso la prima prova scratch dell'ominium in 7^ posizione. Nel chilometro da fermo Francesco Lamon si è fermato al 12° posto con 1'02"259.

Nella sessione serale si assegneranno i titoli della Corsa a punti uomini, in gara Liam Bertazzo, dello Scratch femminile, con la campionessa del mondo Rachele Barbieri, del KM. uomini, dell'Inseguimento individuale (la finale con Ganna attorno alle 19,30), dell'Omnium Donne (le ultime due prove), con Elisa Balsamo, del Keirin donne e Stayer.