12 Luglio Lug 2018 1623 3 days ago

Europei BMX per Challenge e Junior: ci siamo!

Tutto pronto a Sarrians per le prove in scena dal 13 al 15 luglio - Il CT Gargaglia: "Avremo gli occhi addosso ma siamo più che pronti, vogliamo replicare i risultati di Baku"

AFFICHE SARRIANS 2018

Sarrians (FRA) - Europei BMX per Challenge e Junior: ci siamo! Appuntamento sulla pista di Sarrians da domani a domenica, per un weekend adrenalinico, di grande sport, in un contesto prestigioso e tecnicamente valido. Le gare, infatti, si disputeranno su una pista completamente nuova, inaugurata lo scorso mese di aprile.

Anche quest’anno ci si prepara ad un record di partecipazione (per un evento riservato alle categorie junior e challenge): gli iscritti totali sono infatti 1742 in rappresentanza di 26 nazioni. Un dato che conferma il continuo e crescente interesse nei confronti della spettacolare disciplina. Per quanto riguarda i favoriti, tra gli junior iscritti figurano i leader dei ranking UCI e vincitori delle rispettive classifiche finali della BMX European Cup 2018: ovvero, il francese campione Leo Garoyan e la svizzera Zoe Claessens, oltre alla campionessa del mondo in carica Indy Scheepers (Paesi Bassi).

Ma la selezione azzurra non rimarrà certo a guardare: fari puntati in particolare su Tommaso Gasparoli, Matteo Tugnolo e Federico De Vecchi, rispettivamente medaglia d’argento, quarto e settimo in classifica nei Campionati Mondiali di Baku. Un bottino che sicuramente non passa inosservato: “Sarà una gara impegnativa” spiega il CT Francesco Gargaglia alla vigilia delle prove. E ancora: “I ragazzi dovranno difendere gli ottimi risultati ottenuti a Baku, quindi i nostri avversari europei avranno sicuramente gli occhi puntati su di loro. Questo crea molte aspettative, difficili da gestire. Ma non ci faremo trovare impreparati: stiamo lavorando, grazie alla nostra collaboratrice Ornella Cosenza, sulla parte psicologica, per far stare tranquilli i ragazzi e farli arrivare al meglio”. Gli altri azzurri della categoria Challenge Girlanda, Radaelli (che correrà anche la gara Cruiser), Rizzardi e Dalla Stella “sono alla ricerca di un risultato importante, che in questa stagione ancora non è arrivato, e questo li rende molto carichi”.

Per quanto riguardagli Juniores, invece, “Giacomo Gargaglia è reduce da un buon Mondiale, in cui è andato veramente forte sfiorando la finale. Ha voglia di riscatto e di dimostrare le sue qualità e la sua velocità in pista. Annechini e Happacher sono invece qui per rimettersi in gioco, vista la stagione un po’ altalenante”.

A meno di 24 ore dallo start, è tempo dei primi bilanci: “Il clima in squadra è decisamente sereno” prosegue il CT Gargaglia. E aggiunge: “Tutto lo staff - composto da Paolo Ritardati, Ornella Cosenza, Tommaso Lupi, Luca Crociani e Federico Ravizzini – sta lavorando al meglio per arrivare alle gare nella miglior condizione possibile. Ci siamo, siamo pronti!”.

Le gare saranno trasmesse integralmente in streaming sul sito www.uec.ch