24 Settembre Set 2019 1424 4 months ago

Yorkshire 2019: Crono U23, tris di Bjerg

Il danese conquista il terzo titolo consecutivo nella prova a cronometro e entra di diritto nella storia di questa categoria in una gara caratterizzata dal maltempo. Azzurri lontani dai primi: Puppio 22°, Sobrero 27°.

Bjerg Tris

HARROGATE (GBR - 24/9) - Condizioni meteo al limite del consentito hanno caratterizzato la prima prova della giornata ai Mondiali di Ciclismo nello Yorkshire del Nord. Ha vinto, scrivendo una pagina importante della storia di questa categoria, Mikke Bjerg, al suo terzo titolo mondiale consecutivo, dopo quelli del 1997 a Bergen e 1998 ad Innsbruck. Il danese ha sopravanzato la coppia statunitense Ian Garrison, secondo a 26”45 e Bradon McNulty, a 27”69.

Lontani dalle prime posizioni, e mai in gara per un piazzamento, di due azzurri Antonio Puppio e Matteo Sobrero. Puppio ha concluso al 22° posto, con il tempo di 42’45”44, a 2’25” dal danese. Sobrero, che ha scontato anche una foratura a metà percorso, è 27° con il tempo di 43’08”47, a 2’48”.

“E’ stata una gara dura – ha commentato quest’ultimo – ho sofferto il freddo e non sono riuscito a trovare mai il ritmo. La pioggia incessante, soprattutto alla partenza, le strade completamente bagnate, non hanno certo aiutato.”.

Dello stesso parere anche il nuovo (vecchio) campione del mondo Bjerg, che ha dichiarato: “E’ stato il mondiale più difficile, sia per le condizioni climatiche che per la pressione che avevo.” Che Mikke avesse intenzione di ripetersi per la terza volta lo si era capito sin dalle prime battute. Nonostante la pioggia incessante, che ha imperversato sul percorso di gara sin dalle prime ore del giorno, rendendolo via via sempre più allagato e insidioso, il danese ha subito segnato il miglior tempo al primo passaggio. Diversa la gara dei due americani, che hanno adottato una tattica diversa, partendo in sordina per dare il massimo nella seconda parte del tracciato.

Nel pomeriggio la prova delle Donne Elite, lungo lo stesso tracciato.