8 Settembre Set 2021 1331 9 days ago

Europei Crono Juniores - Apertura nel segno di Ivanchenko e Segaert

Vincono rispettivamente tra le donne e gli uomini le cronometro che aprono i continentali di Trento. Samuele Bonetto chiude al quinto posto: "Peccato, solo 3" e sarei stato sul podio". Carlotta Cipressi nona, prima delle azzurre.

Podio Crono Jr

TRENTO: L’Europeo dell'Italia del ciclismo Juniores si è aperto in mattinata con due ottimi risultati da parte dei nostri azzurri a crono. Nella top 10 Samuele Bonetto, 5°, e Carlotta Cipressi, 9^. In particolare rammarico per il fresco campione del mondo dell'inseguimento, giunto a soli 3” dal podio.

Il tracciato, uguale per tutte e categorie, si snoda per il centro di Trento, lungo 22,4 km ed è risultato molto veloce anche a causa del dislivello ridotto. Tra le donne, vittoria della russa Alena Ivanchenko con 31” sulla seconda, la tedesca Niedermaier. Ventiduesimo posto per l’altra azzurra in gara, Carlotta Barale.

Doppietta belga nella cronometro maschile con Alec Segaert e Clan Uijtdebroeks. Medaglia di bronzo Eddy Le Huitouze. Ventiquattresimo Alessandro Romele.

Quindi nella prima giornata arriva il risultato di prestigio di Bonetto, che commentanta la gara in questo modo : "Un piazzamento che mi lascia soddisfatto a metà, nonostante i problemi intestinali che ho sofferto negli ultimi due giorni, poteva andare molto peggio ma in realtà sono sorpreso del risultato perché non sarebbe stato facile. Sono arrivato comunque a 3” dal terzo quindi è stato un buon risultato, anche se mi lascia l’amaro in bocca.. È mancata la frequenza soprattutto nelle discese, ma sono riuscito a gare un grande finale recuperando su tanti."

Villa: “Quella di Bonetto è stata una crono strana perché nella prima parte ha perso costantemente, poi, a sorpresa, ha fatto un gran tempo nella parte finale. L’ho visto soffrire sul ritmo, in particolare in discesa, per poi fare dei tratti in salita sempre al massimo. Può essere che l’emozione abbia giocato brutti scherzi ma è una buona indicazione per il Mondiale, soprattutto nell’imparare a gestire lo sforzo.".

In alto: il podio maschile; a centro pagina, da sinistra: Cipressi e Bonetto; sotto: il podio donne (foto Cailotto)