4 Settembre Set 2023 0917 9 months ago

Conclusa in Danimarca la Coppa del Mondo Trials

Buoni i risultati dei nostri azzurri dove Marco Bonalda nella categoria 20’ raggiunge un ragguardevole 10° posto che gli permette di concludere nella top ten anche nella classifica finale di coppa.

Team

Aarhus (Denmark) - Con la prova Danese si conclude la Coppa del Mondo trials 2023. I vincitori di questa tappa si aggiudicano anche la classifica finale grazie anche al punteggio doppio che viene assegnato all’ultima prova. Nella categoria 26 vince il britannico Jack Carthy, nei 20’ lo spagnolo Alejandro Montalvo, ancora una spagnola nella categoria femminile Vera Baron.

Buoni i risultati dei nostri azzurri dove Marco Bonalda nella categoria 20’ raggiunge un ragguardevole 10° posto che gli permette di concludere nella top ten anche nella classifica finale di coppa.

Purtroppo l’altro elite in gara in questa categoria Diego Crescenzi dopo aver concluso in seconda posizione nel gruppo C dei quarti di finale è costretto a dare forfait alla semifinale a causa delle conseguenze di una brutta caduta durante le fasi di riscaldamento che gli ha procurato una ferita al volto con quattro punti di sutura e una lussazione del polso sinistro.

In gara tra gli elite anche i due Junior che stanno preparando al meglio il prossimo Europeo: Bursi Cristian dopo essersi guadagnato la sua prima semifinale di Coppa conclude in 24^ posizione mentre Michel Negrini si piazza al 28° posto.

Molto soddisfacente il risultato raggiunto dall’altro azzurro elite presente nella categoria 26’ Marco Nardinocchi che conclude al 13° posto, posizione confermata anche nella classifica finale.

Nemmeno il tempo di riposare che già settimana prossima va in scena in Slovacchia la prova unica che assegnerà i titoli continentali nelle rispettive categorie: Elite, Junior, donne.

I nostri azzurri (anche se un po’ acciaccati) e dopo una stagione particolarmente intensa e impegnativa ce la metteranno tutta anche questa volta, pur considerando che l’europeo è sostanzialmente una replica del mondiale, visto che le nazioni emergenti e leader sono concentrate nel nostro continente.