4 Aprile Apr 2024 1326 one month ago

Mondiali strada - Sopralluogo dei CT a Zurigo

Ieri ed oggi i tecnici Bennati, Sangalli, Velo, Amadori e Salvoldi hanno visionato i percorsi delle gare iridate in programma dal 22 al 29 settembre.

Tecnici Azzurri

Roma - I CT delle Nazionali strada di ciclismo hanno svolto nei giorni 3 e 4 aprile il sopralluogo dei percorsi di Zurigo dove, nell’ultima settimana di settembre, si svolgeranno i Campionati del Mondo.

Il programma dell’appuntamento iridato prevede l’esordio con le cronometro Elite, domenica 22 settembre: 46,1 km per gli uomini, 29,9 km per le donne. Seguiranno le prove degli uomini junior (24,9 km) e U23 (29,9 km) nella giornata successiva. Martedì 24 settembre al via le ragazze juniores lungo un percorso di 18,8 km. Mercoledì 25 settembre è previsto il Mixed Team Relay, l’ultima prova a cronometro della rassegna iridata con un tracciato di 53,7 km.

Marco Velo, CT cronometro: “Prova crono élite che può essere divisa in tre parti, la prima e ultima veloci, quella centrale con curve, salite e due discese impegnative prima dell’arrivo sul lungo lago, che imporranno un ritmo diverso. Crono, nel complesso, quindi per chi ha capacità di guida oltre che le gambe per far andare la bici. Per quanto riguarda le categorie giovanili, il percorso prevede l’andata e ritorno lungo il lago completamente pianeggiante con il solo cambio di direzione come elemento tecnico rilevante.

Discorso diverso, invece, per quanto riguarda il Team Relay, che si snoda lungo il percorso della strada, con due salite impegnative, uno strappo duro di 600 metri del 10% e una salita di tre chilometri non facile. Una prova per passisti stradisti e un percorso esigente.”

Le gare in linea cominceranno giovedì 26 con gli junior: 73,6 i km da percorrere per le ragazze, 127,2 quelli destinati ai ragazzi.

Paolo Sangalli, CT Donne Juniores: “La loro gara sarà dura sin dalla salita iniziale che selezionerà le atlete più portate a superare ostacoli altimetrici. Il dislivello finale è di circa 1000 metri.”

Dino Salvoldi, CT juniores: “Quasi 130 chilometri e un dislivello di 1931 m. I primi 46.7 km in linea, con una salita di 3.3 km che immette nel circuito di 26.8 km da ripetere tre volte. Si tratta di un percorso molto impegnativo, adatto ad atleti esplosivi in salita e con buone qualità di resistenza. Al netto di imprevisti di giornata, non ci saranno sorprese sui nomi dei protagonisti.

Credo ci sarà molta selezione durante il primo giro del circuito; bisognerà fare molta attenzione anche alla discesa più lunga. Le salite saranno tre a giro, tutte potenzialmente cruciali. La prima di circa un chilometro, con gli ultimi 500 m. al 13-14%. La seconda di 4 km su strada ampia e dritta, con punte al 9%. L'ultima di poco meno di due chilometri, che termina a 4.6 km dal traguardo”

Venerdì 27 sarà la volta degli Under 23: 173,6 km da Uster a Zurigo. Marino Amadori, CT U23: “Si tratta senza dubbio di un percorso esigente, con il circuito finale di 26 chilometri da ripetere quattro volte, senza punti dove ti puoi permettere di distrarti. Sarà una gara che premierà gli atleti in grado di gestirsi al meglio, in grado di lanciare iniziative anche da lontano. Il finale si presta a varie soluzioni con una rampa a soli 4 km dall’arrivo.”

Le Donne Elite correranno sabato 28 settembre (154,1 km, Uster-Zurigo). Il CT Paolo Sangalli: “Gara con un dislivello di 2384 metri. Dopo la partenza si completa un giro ondulato del Lago di Greifen e si entra, al 31° chilometro, sul circuito finale dopo aver superato la prima salita (circa 3 km al 7%). Al 48° chilometro si transita sotto la linea d’arrivo ed iniziano i 4 giri per la categoria donne elite (un solo giro invece per le donne junior). Dopo 2 chilometri la strada inizia a salire, 600 mt con pendenza leggera e 500 mt con pendenza in doppia cifra (16% max). Una volta terminato lo strappo duro, dopo 2 chilometri di piano, inizia una salita di 3,8 km, all’8% e poi al 4%. Dopo la discesa verso il Lago, l’ultima asperità prima del traguardo e circa due chilometri.

Per le donne elite il tipo di percorso è adatto a molteplici soluzioni. Emergeranno atlete con resistenza in salita ed esplosività, visto l’impegnativo strappo iniziale del circuito finale.”

Il Mondiale in Svizzera si chiuderà con la prova in linea dei professionisti domenica 29 settembre: partenza da Winterthur e arrivo a Zurigo, per un totale di 273,9 km. Daniele Bennati, CT Professionisti: “Percorso molto ben disegnato sia dal punto di vista altimetrico che planimetrico. tratto in linea di 69 km ondulato che immette a metà del circuito finale, dopo che i corridori passeranno la linea d'arrivo mancheranno 7 giri per un totale di quasi 280 km e ben 4300 metri di dislivello. Sarà una gara esigente per corridori che vanno forte in salita ma che hanno anche caratteristiche da passisti veloci.”

Programma Mondiali Zurigo 2024

Domenica 22 Settembre
Cronometro Uomini Élite (Zurigo – Zurigo, 46,1 km)
Cronometro Donne Élite (Gossau – Zurigo, 29,9 km)

Lunedì 23 Settembre
Cronometro Uomini Junior (Zurigo – Zurigo, 24,9 km)
Cronometro Uomini Under-23 (Gossau – Zurigo, 29,9 km)

Martedì 24 Settembre: Cronometro Donne Junior (Zurigo – Zurigo, 18,8 km)

Mercoledì 25 Settembre: CronoStaffetta Mista (Zurigo – Zurigo, 53,7 km)

Giovedì 26 Settembre
Prova in Linea Donne Junior (Uster – Zurigo, 73,6 km)
Prova in Linea Uomini Junior (Uster – Zurigo, 127,2 km)

Venerdì 27 Settembre: Prova in Linea Uomini Under-23 (Uster – Zurigo, 173,6 km)

Sabato 28 Settembre: Prova in Linea Donne Élite (Uster – Zurigo, 154,1 km)

Domenica 29 Settembre: Prova in Linea Uomini Élite (Winterthur – Zurigo, 273,9 km)